Esperto risponde: quesiti vari su dimissioni e violazione della privacy

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


E' possibile firmare le dimissioni dopo la fine un rapporto di lavoro? Una discussione regitrata puo essere una prova o è una violazione della privacy

Buonasera avvocato, circa due anni fa ho iniziato a lavorare in un bar. Dopo circa due mesi il datore di lavoro mi ha chiesto la copia della carta d’ identità e del codice fiscale. Dopo di che non mi ha fatto firmare nessun contratto.

Verso la fine di settembre ho smesso di lavorare li avvisandolo comunque per tempo. Adesso (dopo quattro mesi) mi ha detto per telefono che dovrei passare da lui per firmare le dimissioni. è tutto regolare? Può farmi firmare le dimissioni pur non avendo mai firmato un contratto? Firmarle cosa comporterebbe?

La ringrazio dell’ attenzione.

Cordiali saluti

Salve,

la Sua situazione è certamente anomala.

Per verificare la Sua posizione Le consiglio di recarsi presso il Centro per l’impiego competente per territorio e chiedere un certificato storico della Sua posizione.

Dal certificato potrà accertare se c’è stata o meno assunzione, in che data è stata assunta e se l’assunzione è ancora in corso.

In base a ciò che risulta dalla certificazione dovrà agire di conseguenza.

Saluti.
Avv. Pietro Cotellessa

————————————————–

Buonasera Avvocato: una discussione regitrata puo essere una prova o una violazione della privacy? Grazie e buon lavoro da Lucio.

Gentile sig. Lucio,
immagino la Sua domanda si riferisse ad una conversazione registrata sul posto di lavoro e all’insaputa di superiori o colleghi, al fine di utilizzarla in un procedimento del lavoro.

In questo caso Le rispondo negativamente. Non solo sarebbe difficile farla entrare come prova nel processo, ma potrebbe essere assolutamente controproducente.

La rimando al link che sotto le riporto relativo ad una recente sentenza della Corte di Cassazione che si è espressa sul punto. http://www.pietrocotellessa.it/legittimo-il-licenziamento-del-lavoratore-che-registra-le-conversazioni-dei-colleghi-lavoro/

Saluti.
Avv. Pietro Cotellessa

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bologna nel 2000. Dal 2005 è convenzionato con primaria Organizzazione Sindacale presso la quale svolge attività di consulenza. Nel 2007 consegue il Master di II° livello in « Diritto e Processo del Lavoro » presso l’Università La Sapienza di Roma. Convenzionato con l'avvocatura INPS e INAIL dal 2011 al 2013. Attento alla formazione ed all’aggiornamento professionale, ha frequentato diversi corsi di specializzazione soprattutto in ambito giuslavoristico. Svolge l’attività di avvocato su tutto il territorio nazionale.

Altri articoli interessanti

  • Ange

    Buongiorno avvocato, e’ lecito per un’azienda pedinare il proprio lavoratore al di fuori del suo orario di lavoro, cioè nel suo tempo libero, per un sospetto di divulgazione di Know how od altro, non è violazione della privacy e quindi denunciabile? Grazie è buon lavoro Angelita

  • May

    Buongiorno. Posso delegare un familiare per il ritiro delle mie buste paga e dell assegno dello stipendio? Ho problemi cin il datore di lavoro il quale mi ha anche messo le mani addosso.