Retribuzione durante il periodo di prova e per lavoro part-time

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Due risposte dell'Avv. Cotellessa per la rubrica Esperto Risponde sulla retribuzione durante il periodo di prova e per lavoro part-time

Di seguito due brevi risposte dell’Avv. Pietro Cotellessa per la rubrica Esperto Risponde sulla retribuzione durante il periodo di prova e la retribuzione per lavoro part-time.

I Caso – Retribuzione durante il periodo di prova

Buongiorno, mio figlio di anni 19 ha svolto un lavoro in prova per 5 giorni. Il lavoro si è svolto per 8 ore in orario notturno.

Ha collaborato nella sistemazione di assegni, suddivisione in pacchi, riscossi ai mercati generali CAR di roma per una società esterna.
Doveva fare due settimane di prova ma alla prima gli è stato detto che arrivava dalla sicilia un loro conterraneo e che aveva precedenza.

Il ragazzo è stato liquidato con un bonifico di 100€ come lavoro saltuario. Deve avere una ricevuta, il pagamento è consono al lavoro svolto? A quanto ammonta la retribuzione durante il periodo di prova?

Grazie.
Antonella

Gentile Antonella,

direi che la situazione che mi ha descritto non è certo regolare. Seppur in prova suo figlio aveva diritto ad un contratto di lavoro.

Il licenziamento, così come irrogato, è anch’esso a mio parere illegittimo sia nelle forme che nelle motivazioni. Si può quindi lavorare sul suo caso, anche se il periodo lavorativo è davvero breve. Le consiglio ad ogni modo di rivolgersi ad un legale giuslavorista o all’ufficio vertenze di un sindacato, in modo da avere una assistenza tecnica adeguata.

Saluti.
Avv. Pietro Cotellessa

II Caso – Retribuzione per lavoro part-time

Buongiorno, lavoro nel settore commercio 3° livello impiegata tempo indeterminato, ho richiesto il part-time e vorrei sapere quanto sarà il mio salario con 20 ore settimanali e 15 ore settimanali.

La mia paga base lorda è di 1.680,47.

Grazie distinti saluti.

Gentile Barbara,

per il CCNL Commercio il divisore convenzionale orario per il personale la cui durata normale di lavoro è di 40 ore settimanali è 168.

Basta, quindi, dividere la paga base lorda ovvero 1.680,47/168=10,00 euro circa ogni ora. Ora non bisogna far altro che moltiplicare il compenso orario per le ore settimanali che lavorerai ed avrai la paga settimanale e quindi la mensile, sempre al lordo.

Spero di essere stato chiaro.

Cordialità.
Avv. Pietro Cotellessa

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bologna nel 2000. Dal 2005 è convenzionato con primaria Organizzazione Sindacale presso la quale svolge attività di consulenza. Nel 2007 consegue il Master di II° livello in « Diritto e Processo del Lavoro » presso l’Università La Sapienza di Roma. Convenzionato con l'avvocatura INPS e INAIL dal 2011 al 2013. Attento alla formazione ed all’aggiornamento professionale, ha frequentato diversi corsi di specializzazione soprattutto in ambito giuslavoristico. Svolge l’attività di avvocato su tutto il territorio nazionale.

Altri articoli interessanti