Esperto risponde, rifiuto del lavoratore di svolgere mansioni superiori

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Esperto risponde: illegittimo il licenziamento del lavoratore che si rifiuta di svolgere mansioni superiori a quelle per cui è stato assunto

Buongiorno, avvocato vorrei porle un quesito in merito alla posizione di un lavoratore dipendente assunto a tempo indeterminato con qualifica di operaio specializzato con le seguenti caratteristiche:

  • il lavoratore è stato assunto a tempo indeterminato con una qualifica di operaio specializzato;
  • l’attività richiede continua evoluzione in ambito tecnico da parte del lavoratore;
  • il lavoratore viene iscritto e partecipa regolarmente a corsi di aggiornamento (ambito autoriparazioni);
  • il lavoratore dichiara apertamente di non essere in grado di seguire dall’inizio alla fine la riparazione di un autoveicolo poichè richiede applicazione in ambito elettronico, per cui non ricopre più il ruolo di operaio specializzato;

Cosa può fare l’azienda in merito? Declassare la sua posizione? Licenziarlo senza rischiare una rivalsa da parte dei sindacati?

In attesa di un Suo gradito riscontro porgo distinti saluti

Buongiorno Federica,

se l’azienda richiede all’operaio mansioni superiori rispetto a quella per cui è stato assunto, lo stesso può certamente rifiutarsi di eseguirla. Il licenziamento comminato a seguito di detto rifiuto sarebbe certamente illegittimo (sul punto da ultimo Sent. Cass. 17713/2013).

Nessuno, però, potrà rassicurarLa rispetto alle effettive conseguenze che il rifiuto da parte del lavoratore potrebbe avere. Mi spiego meglio: pur se illegittimo, l’azienda potrebbe anche procedere con il licenziamento o demansionarlo, ridurgli l’orario di lavoro, ecc. tutti comportamenti illegittimi, ma che concretamente potrebbero realizzarsi.

Sarà poi cura del lavoratore agire nei confronti dell’azienda per far valere le proprie ragioni.

Spero di essere stato chiaro.

A presto.

Avv. Pietro Cotellessa

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bologna nel 2000. Dal 2005 è convenzionato con primaria Organizzazione Sindacale presso la quale svolge attività di consulenza. Nel 2007 consegue il Master di II° livello in « Diritto e Processo del Lavoro » presso l’Università La Sapienza di Roma. Convenzionato con l'avvocatura INPS e INAIL dal 2011 al 2013. Attento alla formazione ed all’aggiornamento professionale, ha frequentato diversi corsi di specializzazione soprattutto in ambito giuslavoristico. Svolge l’attività di avvocato su tutto il territorio nazionale.

Altri articoli interessanti