Rispondi a: Disoccupazione ancora non erogata


Amministratore del forum
Antonio Maroscia del #53866

Per il lavoratore dipendente vale il c.d. “principio dell’automaticità delle prestazioni inps”, di cui agli art. 2116 c.c. e 27 del regio decreto-legge 14 aprile 1939, n. 636 così come modificato dall’art. 40 della Legge 153/69.

Ciò significa che nel limite della prescrizione (non è il tuo caso) il lavoratore ha diritto al pagamento delle prestazioni previdenziali dovute anche se il datore di lavoro non ha corrisposto i contributi all’INPS.

L’unico dubbio che mi viene in mente è che il datore di lavoro oltre a non aver versato nulla ha anche omesso di inviare le denunce mensili delle retribuzioni (Uniemens) all’INPS.

Potresti preparare questa lettera da portare all’INPS.

——————————————————————————–

Spett.le
INPS
Sede di _____________

La sottoscritta _____________ chiede il pagamento dell’indennità di disoccupazione ASpI/NASpI come da richiesta prot. numero ______________________________.

A tal proposito chiede che venga applicato il “principio dell’automaticità delle prestazioni inps”, di cui agli art. 2116 c.c. e 27 del regio decreto-legge 14 aprile 1939, n. 636 così come modificato dall’art. 40 della Legge 153/69.

Si allegano contratto di lavoro, certificato storico Centro per l’Impiego di _____________________ e copie delle buste paga.

Distinti saluti.

Luogo e data

In Fede
___________________________

——————————————————————————–

Insisti che ti venga protocollata allo sportello, altrimenti inviala tramite PEC o tramite raccomandata A.R.

PS ripeto, questo solo nel caso in cui il motivo del ritardo è realmente quello indicato sopra. Altrimenti bisognerà procedere diversamente.