Rispondi a: richiesta ingegneri in italia e all’estero


Partecipante
claudia_nardi del #55112

Ciao caro,
anche io come te ho valutato tre anni fa l’opzione di trasferismi all’estero non vedendo grandi possibilità offerte dal nostro paese al momento. Ho quindi deciso di iscrivermi all’università all’estero e proprio in Inghilterra, paese che trovo molto pratico, interessante a livello di scambi interculturali e sicuramente ampio nelle opportunità che offre, anche nel tuo settore. Si vive molto bene devo dire e infatti pianifico di rimanere lì a lavorare una volta laureata….ti consiglio l’Inghilterra senza alcun dubbio. Una cosa che hai menzionato è la lingua e ti capisco quando dici che rappresenta un ostacolo… ma niente paura. Prima di partire (oltre alla base scolastica) ho seguito un corso intensivo (se poi vuoi te lo segnalo) perchè per trovare lavoro (e nel mio caso per iscrivermi all’università) ti verrà richiesto il certificato dell’IELTS che ho preso presso la stessa scuola. E’ importante avere una base quando arriverai lì sia per colloqui di lavoro e sia da inserire nel CV… poi avrai sempre tempo per perfezionarlo in loco.
Scrivimi se hai bisogno di ulteriori informazioni e…PARTI!!!