Rispondi a: naspi, cpi e bonus


Partecipante
spartacus del #55492

Per qualsiati indennità è dovuta la tassazione del 23 %; non pagherai questa tassazione solo se chiedi le detrazioni. Solitamente il bonus lo danno in automatico anche se non ne hai diritto e quindi lo dovrai restituire, ti consiglio di fare la dichiarazione on line contestualmente alla domanda naspi. Per quanto riguarda l’iscrizione al cpi vale la residenza che avrai il giorno dell’invio della domanda, quando chiederai una nuova residenza potrai iscriverti al nuovo cpi di riferimento, senza disdire l’iscrizione al vecchio cpi; dovrai ricordarti anche di comunicare con il naspi-com il cambio di residenza ed eventualmente le nuove coordinate bancarie/postali. Vorrei precisare che la DID non si invia ma si comunica, in fase di domanda naspi, la data ed il cpi d’iscrizione; riguardo al patto, saranno loro a chiamarti o darti istruzioni quando andrai ad iscriverti dopo il licenziamento.All’anpal puoi anche iscriverti, attualmente non sono neanche operativi. Il licenziamento avviene entro il 31/12, quindi valgono le regole del 2016 anche se mi sfugge cosa può cambiare.