Rispondi a: Comunicazione stato di gravidanza al datore di lavoro


Partecipante
ANAIRDA70 del #56288

Buonasera,
lo stato interessante va tempestivamente comunicato al datore di lavoro (pur essendo un co.co.co). Il certificato medico deve essere redatto da un ginecologo dell’ospedale per essere considerato valido ai fini di Legge.
Se la scadenza del suo contratto è il 31/3 p.v., esso verrà posticipato a 180gg. (2 o 3 mesi di congedo parentale obbligatorio (ex maternità obbligatoria).
Lindennità di maternità e di degenza ospedaliera ed assegni al nucleo familiare: spettano solo se i collaboratori sono in possesso di determinati requisiti contributivi maturati ad aliquota piena, vale a dire in assenza di ulteriori contemporanei rapporti assicurativi e di trattamenti pensionistici diretti o indiretti
Lo stabilire se lavora in posti insalubri o poco salutari per il suo stato interessante, dovrà certificarlo in medico dell’Asl (ospedale).
auguri!