Rispondi a: Naspi e maternità


Moderatore
butred77 del #58281

Il percorso che hai scelto è del tutto legittimo, la Naspi a seguito di dimissioni in maternità serve propria a tutelare i casi come il tuo.

Puoi usufruire del periodo di facoltativa rimanente e poi dimetterti entro il primo anno del bambino.

Le dimissioni in questo caso dovranno essere convalidate davanti alla Dtl (Direzione territoriale del lavoro), puoi trovare quelle di tua competenza su internet, si trovano in tutte le province.

Una volta effettuate e convalidate le dimissioni puoi procedere alla richiesta di NASpI, sempre che tu abbia tutti gli altri requisiti fra cui i contributivi:

– tredici settimane di contribuzione nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione;
– trenta giorni di effettivo lavoro nei dodici mesi precedenti l’inizio della disoccupazione.