Re:Re: Cig e lavoro a chiamata


Partecipante
spartacus del #47103

Mi sembra che siano solo ammessi, senza alcun limite i lavoratori che utilizzano il voucher. Il lavoro subordinato è comunque compatibile con la cig in questo caso, il lavoratore dovrà comunicare il nuovo inpegno all’inps, con il modello 56/bis. L’ente terra conto della somma percepita dal lavoratore che, se dovesse superare un certo limite, riconteggia la cig decurtandola di una percentuale che adesso mi sfugge. Se il lavoratore non comunica all’Inps il nuovo lavoro perderà tutto il periodo cig.