Re:Re: contratto a progetto… continuativo


Partecipante
gabrieledagostino del #46674

La logica della giurisprudenza ci rimanda all’art.1, comma 1202 e seguenti della Legge n.296/2006, che stabilisce la stabilizzazione dei rapporti di collaborazione cordinata e continuativa, sicchè la norma nella fattispecie ha regolamentato la possibilità per i committenti-datori di lavoro subordinato di trasformare i rapporti di lavoro da co.co.co,anche nelle modalità a progetto,in rapporti di lavoro subordinati non inferiori e sottoscritti ai 24 mesi,ciò avveniva sull’accordo sindacale posti sulla base delle stabilizzazioni che dovevano essere stipulati entro il 30 settembre 2008.
Stando alle sue considerazioni sembra alquanto evidente che nella proforma del suo contratto di lavoro, si hanno tutte le condizioni per poter interpretare il giudice del lavoro, stando anche alla logica del funzinamento delle norme contrattuali in essere, qualora nella forma del contratto di collaborazione non venisse chiaramente espresso le funzionalità e lo scopo del progetto il rapporto di lavoro è da intendersi a tempo indeterminato.
Porti tutta la documentazione in suo possesso presso un giuslavorista, si confronti con lui,e scelga quale mezzo difensivo utilizzare.