Re:Re: Inps, sostituto d’imposta, rimborso 730 e Aspi


Amministratore del forum
Antonio Maroscia on #47879

Da alcune ricerche mi sono fatto delle idee, ma forse sarebbe meglio approfondire…

E’ possibile utilizzare il 730 se il periodo di lavoro dura almeno fino al mese di luglio, quindi nel tuo caso l’INPS dovrebbe essere il tuo “datore di lavoro” almeno fino ai primi di luglio, in modo che nell’indennità di luglio dell’ASPI possa essere inserito anche il conguaglio IRPEF.

Ho un dubbio però, per i pensionati il rimborso IRPEF da parte dell’INPS avviene ad agosto e settembre e non a luglio, quindi non so se vale anche per l’ASPI.

Io penso però che tu in ogni caso dovrai inserire l’INPS come sostituto, poi se troverai un lavoro stagionale, dovrai presentare il 730 integrativo a settembre, dicendo appunto che non hai ottenuto il rimborso, riportando quindi il credito all’anno successivo.

Non so se potrai modificare il sostituto d’imposta “in corsa”, magari portando il 730/4 al nuovo datore di lavoro e poi rettificando i dati con il 730 integrativo… forse sarebbe una forzatura e comunque devi vedere se il nuovo datore di lavoro è disposto a versarti i 2000 €, anche se poi li avrà a credito nell’F24, dipende dalla capienza, da quanto paga di F24 ecc.