Re:Re: MINI-ASPI dubbi in merito


Partecipante
spartacus del #47639

1) L’inps ha precisato che, a differenza dell’aspi che si può interrompere per un periodo massimo di 6 mesi, per la mini aspi rimangono in piedi le vecchie regole dell’indennità ordinaria di disoccupazione: dopo 5 giorni ci una nuova occupazione la mini viene persa. Pertanto quel periodo non ti verrà indennizzato ma potrai usarlo come utile per la nuova mini. Ecco cosa dice l’inps: “in caso di nuova occupazione con contratto di lavoro subordinato del soggetto assicurato percettore di indennità mini-aspi, l’indennità è sospesa fino ad un massimo di cinque giorni, dopo di che viene revocata”.

2) Qui non so risponderti con certezza, non ho ancora capito bene come si comporta l’inps in questi casi. C’è da dire che parla di “verrà indennizzato un periodo pari alla metà delle settimane lavorate negli ultimi dodici mesi la cessazione del rapporto di lavoro e che, ai fini della durata, non sono computati i periodi contributivi che hanno già dato luogo ad erogazione della prestazione. Qualora invece la corresponsione di una precedente indennità mini-ASpI sia stata fruita parzialmente poiché interrotta per rioccupazione del beneficiario prima della fine del periodo di durata spettante, possono essere computati, ai fini di una eventuale nuova indennità mini-ASpi, anche i periodi di contribuzione residui purchè ricadenti nei 12 mesi precedenti la data di cessazione”.