Re:Re: proroga contratto acausale


Partecipante
luciaidg del #47813

Ciao
ho controllato il CCNL , faccio copia/incolla

“2. la durata della prestazione lavorativa ridotta e le relative modalità da ricondurre ai regimi d’orario esistenti. La prestazione individuale sarà normalmente fissata tra Datore di lavoro e Lavoratore, in misura non inferiore ai seguenti limiti:
a. 16 ore, nel caso di orario ridotto rispetto al normale orario settimanale;
b. 64 ore, nel caso di orario ridotto rispetto al normale orario mensile;
c. 532 ore, nel caso di orario ridotto rispetto al normale orario annuale.
Solo con il preventivo consenso del Lavoratore, i limiti di cui sopra non trovano applicazione.”

Per cui dall’ultima frase sembra che un contratto sottoscritto per accettazione dal lavoratore possa essere valido.

Aggiungo una domanda ancora a proposito dell’orario di lavoro da specificare sul contratto.
Sempre sul CCNL leggo

“4. l’indicazione della durata della prestazione lavorativa e della collocazione dell’orario con riferimento al giorno, alla settimana, al mese ed all’anno;”

per cui chiedo se posso scrivere su un contratto una frase come la seguente
“ORARIO DI LAVORO : 20 HH SETTIMANALI – La distribuzione dell’orario sarà concordato settimanalmente sulla base delle esigenze aziendali”

oppure se devo specificare i giorni e gli orari come sembra evincersi dal CCNL.

L.