Re:Re: Tempo Determinato Reiterato ad libitum e soldi trattenut


Partecipante
precarius on #47530

Grazie mille per la risposta Antonio, ma che tu sappia mi confermi che la “prescrizione” per le somme esigibili è pari a un anno? cioè se io non mi rivolgo ad un avvocato entro luglio 2013 non potrò più esigere le somme che lui mi ha trattenuto?
Inoltre in un’ipotesi remota di rinnovo a settembre 2013 mi ha già anticipato che forse (e ripeto forse) sarò assunto con contratto a tempo determinato dalla società B, e non si premura neanche mai di farmi la cosiddetta “continuità fiscale”, il che mi porta, pur avendo le rate del mutuo da scaricare, a pagare cifre assurde in tasse ogni anno…
Come spiegato eventuali conguagli in busta paga se li tiene lui “per rientrarci”, come sostiene… qui siamo davvero al banditismo puro… inoltre come farò a notificargli un’eventuale messa in mora se sposta la sede della società senza segnalare gli indirizzi? Ma non c’è un obbligo da parte della camera di commercio in tal senso?