Assegni addizionali per disabile a carico e relative detraz.


  • Partecipante
    lucaorlando del #44573

    Salve, sono nuovo e avrei bisogno di alcune delucidazioni in merito agli Assegni addizionali a quelli famigliari, per disabile a carico risultante nel nucleo famigliare e relative detrazioni..

    Dunque, vengo subito al punto, il mio nucleo famigliare è composto da 4 persone di cui 2 minorenni(figli) e ovviamente io e mia moglie(disabile con beneficio della legge 104 e invalidità civile del 75%).. Purtroppo, la disabilità di mia moglie è tale da precluderle qualsiasi rapporto lavorativo, sia full che part-time, quindi con una situazione famigliare che mi vede come il solo percettore di reddito da lavoro dipendente come operaio metalmeccanico..
    Il mio reddito da lavoro dipendente e complessivo risulta ormai da 5/6 anni mediamente intorno ai 19000/20000 euri l’anno.. al momento percepisco un assegno famigliare di 129 euri circa, con detrazioni di 79 euri (lavoro dipendente); 57 euri(detrazioni coniuge); e 118(detrazioni figli).
    Bene, solo in questi giorni, il mio datore tramite il commercialista aziendale, mi ha messo a conoscenza che avrei diritto ad una ulteriore somma aggiuntiva, sia agli assegni che alle detrazioni, una somma considerevole vista la situazione di disabilità di mia moglie con relativo beneficio della legge 104.. allorché mi son chiesto quali possono essere i giusti parametri di correzione agli assegni che mi spettano e alle detrazioni del coniuge disabile.. e soprattutto, se questo vale anche per il fatto che mia moglie comunque automaticamente per l’accertamento d’invalidità, uguale o superiore al 75%, gli viene erogato un assegno pensionistico di 260 euri circa, previsto dalla situazione invalidante in essere..

    Quindi la mio quesito è:

    – Ho un reddito che da 5/6 anni si aggira mediamente intorno ai 20000/19000 euri;
    – il mio assegno famigliare attuale con nucleo di 4 persone ammonta a 129 euri circa mensili;
    – le detrazioni sono di 79 euri (lavoro dipendente); 57 euri(detrazioni coniuge); e 118(detrazioni figli);
    – Mia moglie per via della sua invalidità percepisce un assegno pensionistico di 260 euri circa;
    – e in fine,la situazione di disabilità con accertamento e beneficio della legge 104 di mia moglie dura dal 2007 ad oggi;

    Quindi, alla luce di quanto riepilogato sopra e al fatto che non mi è stata mai inserita l’apposita correzione aggiuntiva agli assegni famigliari e alle detrazioni, previsti per disabile a carico nel nucleo famigliare.. ho diritto comunque all’aumento degli assegni e delle detrazioni? e in che misura? e soprattutto anche gli arretrati sia degli assegni che delle detrazioni? e fino a quando tempo addietro?(sapevo di 5 anni.. è vero?)

    Scusatemi se mi sono dilungato troppo ed essere stato ripetitivo, ma da quello che mi hanno fatto capire qui io sto perdendo o forse no, una cospicua ed interessante somma di denaro che mi spetta di diritto. Grazie e attendo con pazienza e con anzia alle vostre cortesi risposte..

    Buona serata!


    Partecipante
    spartacus del #47604

    Il suo attuale livello di anf dovrebbe essere intorno ai 325 € mensili. Deve presentare domanda di Anf nel limite di 5 anni pregressi. Riguardo alle detrazioni d’imposta, se sua moglie ha un indennità mensile di 260 €, supera il limite per essere a suo carico. Comunque ti converrebbe recarti dal patronato e chiedere il da farsi, vista la complessità della situazione.


    Partecipante
    lucaorlando del #47605

    Molto gentile e Grazie per la cortese risposta.. e sicuramente mi affiderò ad un patronato anche perché in questi casi le complicanze burocratiche sono davvero ambigue.

    Ancora grazie e cordiali saluti!


    Partecipante
    lucaorlando del #47606

    Salve di nuovo, allora, son qui nuovamente per riferirvi della situazione attuale in cui mi ritrovo, dopo aver eseguito alla lettera le dovute procedure per il ricalcolo dell’Anf in base alla tabella 14..
    Come da voi consigliatomi, ho eseguito la procedura facendomi assistere da un Patronato(Fim-Cisl), che mi ha aiutato a compilare tutte le domande con Mod. ANF/DIP – COD.SR16 relative agli anni pregressi fino a 5 anni e relativo all’attuale anno(anno reddituale/previdenziale 2012/2013 con rif. redditi 2011) in corso.. e come da prassi ho presentato le su dette domande al mio datore di lavoro..
    Proprio oggi, il Resp. del personale, mi comunica che tramite il commercialista Aziendale del mio Datore, mi sta restituendo in dietro tutte le pratiche relative alle domande, perché mi dicono che la procedura è errata e che invece, al contrario, deve essere effettuata direttamente all’INPS di sede competente, che a sua volta, tramite comunicazioni On-Line, rimanda al mio Datore per ulteriore conferma a procedere con la restituzione in anticipo di tutto il corrispettivo differenziale degli arretrati più quelli attuali aggiornati.. Vista la situazione, ho iniziato a fare diverse telefonate per capire come procedere in merito.. ho contattato l’INPS che mi ha di nuovo ribadito che le domande relative al MOD.ANF/DIP – COD.SR16 sono appunto da presentare direttamente al datore, che a sua volta sarà sua competenza a procedere come da normativa.. e che quindi provvederà con la restituzione delle differenze relative all’ANF aggiornato in base alla Tab.14 e che tramite INPS sarà direttamente rimborsata successivamente.. allorché ho riferito il tutto al mio datore che puntualmente mi ha risposto che assolutamente non si tratta della giusta procedura e ripetendomi la stessa cosa come da prima comunicazione riferita a questa mattina.. Allora ho provveduto a richiamare all’INPS e mi hanno risposto di nuovo come sopra.. e dopo di che ho contattato di nuovo il patronato che mi hanno risposto allo stesso modo dell’INPS.. ho riferito il tutto al datore e mi hanno detto che verificheranno di nuovo e che dovrei comunque informarmi meglio direttamente all’INPS e Patronato.. cose davvero Incredibili e da Matti! 😡

    Io, a questo punto, non so se è il mio datore ad essere fuori di senno o l’INPS ed Il Patronato.. 😕 ❓

    Datemi un AIUTO! Per favore! perché più tempo passa e più sono gli arretrati che perdo! ..per essere precisi all’incirca 200 euro al mese.. 😥

    Grazie per la cortese attenzione! e nell’attesa vi Porgo i miei più Cordiali Saluti!

    Luca


    Partecipante
    spartacus del #47607

    Qui non si tratta di chiedere all’Inps l’autorizzazione ad inserire una persona o ad aumentare i livelli di reddito riguardo all’assegnazione nelle tabelle reddituali ma semplicemente di una richiesta di Anf arretrati che per errore non hai avuto o hai percepito in maniera ridotta. Per quanto sopra il tuo datore si dovrebbe attenere alle tua documentazione presentata e controfirmata dal dichiarante e dal coniuge e dopo i conteggi mettere in pagamento gli arretrati ed aggiornare la quota anf corrente. Per lui, una volta pagato e portato la somma in sgravio sui contributi mensili la faccenda si chiude li, senza nessuna responsabilità, in fondo non sono soldi che mette di tasca sua. Sarà poi l’inps a controllare se sia tutto a norma di legge e nel caso chiedere indietro le somme da te, se queste non ti erano dovute.


    Partecipante
    lucaorlando del #47608

    @spartacus wrote:

    Qui non si tratta di chiedere all’Inps l’autorizzazione ad inserire una persona o ad aumentare i livelli di reddito riguardo all’assegnazione nelle tabelle reddituali ma semplicemente di una richiesta di Anf arretrati che per errore non hai avuto o hai percepito in maniera ridotta. Per quanto sopra il tuo datore si dovrebbe attenere alle tua documentazione presentata e controfirmata dal dichiarante e dal coniuge e dopo i conteggi mettere in pagamento gli arretrati ed aggiornare la quota anf corrente. Per lui, una volta pagato e portato la somma in sgravio sui contributi mensili la faccenda si chiude li, senza nessuna responsabilità, in fondo non sono soldi che mette di tasca sua. Sarà poi l’inps a controllare se sia tutto a norma di legge e nel caso chiedere indietro le somme da te, se queste non ti erano dovute.

    Grazie per la gentile risposta.. allora era come pensavo, hanno paura di anticipare il corrispettivo perché non si fidano dell’INPS.. magari sto pensando troppo maliziosamente io 😈 Ma non vedo altro a cui pensare per una simile situazione cui mi pongono ormai da più di un mese.. Comunque Grazie ancora per la risposta e adesso provvederò a far battaglia per pretendere il dovuto che ci aspetta di diritto.. anche perché più perdono tempo arrampicandosi sugli specchi e più io perdo mesi arretrati che per me e la mia famiglia sarebbero un grosso respiro!

    Cordialissimi Saluti!


    Partecipante
    lucaorlando del #47609

    Scusate ancora.. un’ultima cosa, vi riporto qui le testuali parole scritte in un foglio consegnatomi dall’ufficio paghe in allegato alla busta della mensilità ricevuta ieri..:

    “Ciao Luca,
    per quanto riguarda il discorso della maggiorazione cui avreste diritto come famiglia, lo Studio Paghe mi ha precisato che ti devi rivolgere ad un Patronato (Acli) o se sei pratico puoi fare tutto On-Line su Internet (devi però essere in possesso di un codice Pin che ti da l’INPS):
    in pratica tu devi presentare una dichiarazione all’INPS (che poi valuta il caso) in cui chiedi di poter usufruire della maggiorazione che ritieni ti spetti, e quest’ultimo rilascia una dichiarazione di diritto a questa maggiorazione in cui te la riconosce e calcola; i moduli(Mod. ANF/DIP – COD.SR16) che mi hai fatto riavere e che ho consegnato allo Studio Paghe li devi far avere all’INPS, quindi, non a noi.
    Quando avrai questa dichiarazione con l’importo calcolato dall’INPS (la maggiorazione) mi farai gentilmente avere una copia che consegnerò allo Studio Paghe.
    Grazie e buona giornata.

    Saluti.”

    P.s.: penso che a questo punto non ci sono proprio.. di testa.. insomma avete letto bene quello che mi dicono e chiedono???
    ..è possibile tutto ciò?? 😯

    Non ho parole! 😕

    Grazie ancora per la pazienza e l’attenzione..
    Saluti.

consulenza
Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.