Avvocato per passare a contratto a tempo indeterminato


  • Partecipante
    Federico Graziani del #55124

    Ciao a tutti, volevo un vostro parere per sapere se conviene o meno rivolgersi ad un avvocato.
    Da 4 anni con diversi contratti a termine per un totale di 40 mesi lavoro per un’azienda facente capo allo stesso titolare ma in due nuclei con ragioni sociali differenti (“casa protetta” e “RSA”), spostandomi da una all’altra. Con i primi di giugno la società è diventata una sola (la stessa ragione sociale e lo stesso titolare). Il mio ennesimo contratto finisce alla fine di luglio, e sarei la prossima come anzianità per mesi lavorati nell’azienda ad aver “diritto” al contratto indeterminato.
    Dal punto di vista legale, ho diritto al contratto indeterminato al prossimo pensionamento (o dimissione), visto che ancora non ho 36 mesi in una sola ragione sociale, ma 40 nel complesso?

    Grazie per qualsiasi informazione utile.
    Emilia


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #55136

    A meno che tu non proceda personalmente con una denuncia all’ispettorato del lavoro oppure tramite sindacato non c’è altra via che rivolgersi ad un legale.

consulenza
Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.