CESSAZIONE 2 CONTRATTI PART TIME E RICHIESTA DISOCCUPAZIONE


  • Partecipante
    claudia84 del #44699

    Buongiorno,
    sono una nuova utente, visitando il vostro forum ho trovato molto interessante gli argomenti trattati e molto utili le relative risposte ai quesiti così spero di trovare una risposta anche alla mia domanda..
    la mia situazione è questa:
    da maggio 2010 a giugno 2013 ho lavorato per una cooperativa, con contratto di socio lavoratore subordinato mansione di impiegata full time a tempo indeterminato….
    Purtroppo la crisi si è fatta sentire e hanno iniziato a non pagare più regolarmente gli stipendi così quando ho trovato un nuovo impiego ho dato le dimissioni e il 02/07/2013 sono stata assunta nella nuova ditta, un impresa individuale con contratto part-time a 4 ore al gg, sempre come impiegata a tempo indeterminato.
    Nel frattempo ho trovato un altro lavoro part-time a 4 ore al gg, sempre come impiegata con contratto a tempo determinato dal 10/08/2013 con scadenza al 31/10/2013.
    il problema è che adesso anche la ditta che mi aveva assunto a tempo indeterminato mi sta per licenziare (avevano fatto male i conti e non si possono permettere un’ impiegata…così dicono)….
    la mia domanda è: posso richiedere la disoccupazione ordinaria dato che comunque dal 2010 (ma anche prima) ho sempre avuto un lavoro continuativo….
    e la cifra della disoccupazione so che viene calcolata in base alle buste degli ultimi tre mesi lavorativi , ma in questo caso a me verrebbero cumulati i due part-time???

    spero di essere stata abbastanza chiara nel descrivere la mia situazione e vi ringrazio per un eventuale risposta

    Ciao
    Claudia


    Partecipante
    spartacus del #48084

    Cominciamo col dire che la disoccupazione ordinaria non esiste più, lasciando spazio all’aspi e alla mini aspi. Purtroppo devo darle una brutta notizia: non hai i requisiti per l’aspi.
    Solo dal primo gennaio 2013 i lavoratori delle cooperative versano il contributo ds/aspi e quindi il periodo pre 2013 non è utilizzabile per il nuovo ammortizzatore. Lei matura il diritto solo da gennaio 2015 quando avrà il requisito di anzianità. Ha diritto invece alla mini aspi. Ora visto la sua particolare posizione lavorativa ha due opzioni:
    1) se il suo rapporto di lavoro che finirà prima e più rilevante dell’altro (come reddito) può istruire da subito la mini aspi.
    2) può decidere, a prescindere dal peso economico del lavoro cessato per primo, di terminare entrambi i lavori e poi fare la domanda.
    Io opterei per la seconda soluzione, avrà un periodo indennizzato maggiore e un’indennità un pochino più pesante.


    Partecipante
    claudia84 del #48085

    Innanzitutto grazie per la risposta ma sono un pò confusa, in quanto un’autista della prima cooperativa, anche lui socio lavoratore subordinato, è stato licenziato in data 20/02/2013 e lui ha preso la disoccupazione aspi e non mini-aspi… è poi arrivato da pagare alla ditta tramite F24 un contributo per la disoccupazione da versare…
    Grazie
    Saluti
    Claudia


    Partecipante
    spartacus del #48086

    E’ possibile che l’autista avesse contributi, nel biennio precedente, diversi da socio lavoratore? Si, l’f24 e il contributo aspi di fine contratto.


    Partecipante
    claudia84 del #48087

    era assunto dalla cooperativa dal novembre del 2010….scusa se ti disturbo ancora ma mi servirebbe un altro consiglio…la ditta individuale che mi ha assunto per ultima avrebbe bisogno di me fino a fine anno…quindi penso mi licenzieranno per il 31/12/2013 o gennaio 2014, ma a conviene questa soluzione…a quanto ho capito la mini aspi riguarda il 2013…non è che poi io mi trovo tagliata fuori da qualsiasi possibilità di disoccupazione?…inoltre la ditta è nuova (maggio 2013)…non è che anche questo fattore mi può creare qualche disguido??
    Grazie ancora per la disponibilità


    Partecipante
    spartacus del #48088

    Assolutamente nessun problema; non esiste una mini aspi 2013. Alla cessazione del contratto prenderanno in considerazione i 12 mesi precedenti la data di cessazione, anche se sono a cavallo di due anni solari. Ovviamente lavorando gennaio 2014 uscirà fuori dal conteggio gennaio 2013. Ti consiglio comunque di istruire l’aspi, con opzione di passarti d’ufficio alla mini nel caso, come credo, non ci fossero i requisiti per l’ordinaria. Non ci perdi niente ma è meglio non lasciare niente d’intentato. Saluti e in bocca al lupo.


    Partecipante
    claudia84 del #48089

    Ciao grazie per tutte le informazioni, alla fine l’ultima ditta in cui sono stata assunta mi terrà fino a metà -fine novembre circa, con un full time…poi farò la domanda di disoccupazione….ma ho un altro dubbio…(ho provato a rivolgermi a dei patronati CGL e UIl ma senza tessera sembra non abbiamo neanche voglia di dare informazioni….)non è che il fatto che io abbia dato le dimissioni presso la cooperativa a luglio possa influire nei requisiti per la disoccupazione???…io dato le dimissioni perchè la ditta non pagava più e avevo trovato un lavoro appunto presso la Multiservizi a tempo indeterminato, ma non vorrei che potesse in qualche modo influire, o conta la perdita del lavoro dell’ultimo posto lavorativo che avverrà per licenziamento?

    Grazie
    ancora


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #48090

    Ciao Claudia, non dovresti avere problemi con le dimissioni date prima, quello che conta è come si conclude l’ultimo rapporto di lavoro.

consulenza
Stai vedendo 8 articoli - dal 1 a 8 (di 8 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.