Contestazione Addebito

Pubblicato in: Discussioni libere


  • Partecipante
    Ernesto Bua del #55335

    Salve, lavoro con un contratto a tempo determinato in un Ente Pubblico, premesso che avevo le ferie firmate dal 1 agosto al 17 agosto, giorno 29 luglio mi viene impartito un ordine di servizio Verbale dal sindaco di presentarmi in ufficio il mio primo giorno di ferie (non è la prima volta) ma questa volta non ho dato la mia disponibilità, anche perché questi ordini verbali sono giornalieri tanto da aver maturato 180 ore in più da gennaio a giugno non retribuite.
    Tuttavia anche se non mi sono presentato in ufficio, ho lavorato a casa per fare un favore ad uno dei miei due dirigenti (il mio collega ha solo un servizio ed un dirigente io due). Mi viene inviata una raccomandata con una contestazione di addebito per inottemperanza ad un ordine di servizio verbale del sindaco, scritta e firmata da uno dei dirigenti che non è quello per cui avrei commesso l’inottemperanza. Dopo le mie giustificazioni con fatti alla mano cofirmate dal mio legale perché il mio sindacato non ha voluto cofirmare in quanto il dirigente firmatario in questione fa parte del direttivo provinciale dello stesso sindacato. Morale mi viene notificato il richiamo scritto perché le mie giustificazioni sono pretestuose.
    Da notare che nella lettera finale contenente la mia pena, la disobbedienza non è più verso il sindaco ma verso il dirigente ed avrei violato l’art.54 del d.lgs. 165/2000 e non del 2001.
    Cosa posso fare?

consulenza
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.