Contratto a chiamata


  • Partecipante
    Guido Bianco del #56661

    Buongiorno a tutti,

    Sto sviluppando uno studio sul mercato del lavoro occasionale e vorrei cercare di capire come cambia il costo orario per l’azienda se sostituisco i voucher (10€/hr), ormai abrogati, con un contratto a chiamata – senza obbligo di risposta – per pagare, ad esempio, un barista per un catering.

    Ho letto che un barista corrisponde al IV livello di CCNL, quindi con una retribuzione minima di 1594,54€ (01/12/2016) –> 1594,54/170 = 9,27€/h

    Ora a questi 9,27€ è necessario aggiungere i contributi orari, ma non sono in grado di stimarli, mi potreste aiutare in merito?

    Infine alla precedente somma sarà necessaria aggiungere ulteriori costi “burocratici” – es. produzione del cedolino da parte del consulente del lavoro – potreste aiutarmi a capire quali sono?

    Grazie mille per il vostro aiuto!


    Moderatore
    butred77 del #56687

    Ciao puoi fare riferimento alla guida rilasciata dalla Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro, ci sono esempi anche dal punto di vista economico, la trovi qui: https://www.lavoroediritti.com/guide/cosa-usare-al-posto-dei-voucher

consulenza
Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.