Contratto a tempo determinato esternalizzato


  • Partecipante
    gamberone1980 del #44809

    Buonasera,
    Da 6 mesi sto lavorando come tecnico help desk presso la sede di una multinazionale (A). Questa azienda ha esternalizzato il servizio ad una seconda azienda (B), che a sua volta ha richiesto una risorsa extra (che sarei io) tramite Manpower. Una volta superate le selezioni di Manpower mi è stato sottoposto da parte di una cosidetta “divisione informatica” di Manpower (tale MGS, per comodità C) un contratto semestrale del tipo autonomi-terziario avanzato, che mi porta a percepire una retribuzione netta di poco superiore ai 1000 euro mensili (senza alcun benefit per i pasti). Sto facendo da mesi pressioni ai responsabili dell’azienda B affinchè possano “regolarizzare” la mia situazione sia a livello di contratto che di retribuzione, in quanto i dipendenti della stessa azienda (per cui io svolgo le identiche mansioni) percepiscono una retribuzione di 1400 euro netti + ticket del valore di circa 200 euro a fronte di un contratto del IV livello dei metalmeccanici. Trovandomi in scadenza di contratto, e avendo percepito la volontà dell’azienda B di voler prorogare il contratto in essere con C fino alla fine dell’anno “concedendomi” un’adeguamento retributivo di 100/200 euro netti mensili (sempre senza ticket), in che modo posso far valere la mia necessità di avere un contratto e una retribuzione uguale a quello che hanno le persone con cui sto lavorando?
    Spero di aver spiegato decentemente la mia situazione, ringrazio chiunque possa fornirmi chiarimenti.

consulenza
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.