contratto determinato e ferie forzate???


  • Partecipante
    alex71 del #43998

    Ciao a tutti come immaginavo non vengo prorogato a fine mese mi scade il contratto e so’ per vie traverse che hanno gia’ il mio sucessore. Ho saputo che vogliono mandarmi in ferie due giorni prima della scadenza di contratto, lo possono fare senza il mio volere?Perche’ vorrei arrivare fino alla fine come mio principio e se accetto non e’ assenteismo sul lavoro? in questo modo possono mandarmi una lettera di richiamo e non pagarmi il tfr?
    Incredibile dopo due anni e mezzo di cui un e mezzo come co.co.pro.non ho parole si chiude una porta e si apre un portone….almeno spero.
    grazie della risposta.


    Partecipante
    gabrieledagostino del #45516

    Mandarti in ferie forzate per volere dell’azienda dipende a cosa è dovuto,se è come prospetti tu per scadenza di contratto non vedo dove sia il problema,anzi ti riposi pure,visto che già sai chi è il tuo successore,sarebbe fanatico pure,ne guadagneresti di salute.
    Mentre per la maturazione del Tfr non ci sono problemi l’azienda deve pagarlo in ogni caso.
    Per quanto riguarda il rifiuto di andare in ferie non può essere sinonimo di richiamo,o di ammonimento.
    Il mio consiglio è quello di andare in ferie e visto che siamo nel periodo estivo non farci poi cosi tanto caso,ormai siamo nell’italia dei potenti e dei potentati.


    Partecipante
    carla binci del #45517

    vorrei ricordare che , nonostante la recente normativa + favorevole al lavoratore in materia di determinazione e scelta del periodo di ferie, il potere del datore di lavoro di decidere quando goderle non è venuto meno.
    in pratica , il datore di lavoro può mandarti in ferie quando vuole, per “esigenze aziendali”. 😡

consulenza
Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.