contratto somministrazione


  • Partecipante
    franinni del #44419

    Buongiorno a tutti, sono nuova del forum e vorrei chiedere un’informazione.
    Sono una lavoratrice (da 10 gg ) in somministrazione con un’agenzia internale.
    Ieri mattina recandomi presso l’ufficio, mi sono inbattuta in un blocco da parte delle autorità di polizia poichè nel week end è avvenuto un furto nell’azienda.
    Ho chiamato l’agenzia interinale e ho spiegato loro che non avrei potuto lavorare fino a nuova comunicazione da parte dell’azienda (circa 2-3 giorni previsti) affinchè si possa ricominciare.
    Mi hanno risposto che questi giorni saranno considerati giorni di permessi (anche se ancora non li ho goduti) e soprattutto: non retribuiti.
    Ho chiesto loro se davvero non esistesse una tutela che permetta la retribuzione di giorni in cui l’assenza sul luogo del lavoro non è dipesa dalla mia volontà ma da eventi straordinari. Mi hanno risposto di no!
    Vorrei essere certa che davvero non ho diritto alla retribuzione, ma soprattutto per quale motivo devono considerarmeli PERMESSI, quando io non ho preso nessun permesso! 😯
    Se l’azienda ha un problema, furto incendio ecc.. ci deve rimettere il lavoratore?
    Vi ringrazio per l’attenzione. Attendo fiduciosa una risposta in merito!


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #46990

    Ciao, purtroppo per te il tuo datore di lavoro ha ragione, infatti il monte ore di permessi e rol o riduzione orario che dir si voglia, è creato anche per questo genere di evenienze che non sono riconducibili alla volontà del datore di lavoro e ne a sua colpa.

    Discorso diverso sarebbe stato se il datore di lavoro a causa di un suo errore organizzativo non ti avesse permesso di svolgere la tua prestazione lavorativa; un esempio potrebbe essere una gestione dei turni sbagliata.

    Immagina che un giorno ti rubino la macchina e tu non possa andare a lavoro, come giustificherai quella mancata prestazione lavorativa? Tieni conto che i permessi vanno chiesti in anticipo e non all’ultimo momento per dare modo al datore di lavoro di organizzarsi diversamente.

    Infine in caso di evento naturale tipo una forte nevicata che impediscano di svolgere la prestazione a un gran numero di lavoratori, il datore può richiedere la CIG per cause non evitabili, in quel caso la retribuzione verrebbe elargita dal datore il quale si rifarebbe sull’INPS.

consulenza
Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.