conversione da tempo determinato a tempo indeterminato


  • Partecipante
    gigi del #43955

    Salve, ho bisogno di un parere in merito a questo problema.
    Ho vinto una selezione pubblica per soli titoli per un posto di categoria D3 a tempo determinato della durata di 3 anni presso un Comune. Vorrei sapere se al termine di tale periodo è possibile effettuare la conversione in lavoro a tempo indeterminato.
    Grazie in anticipo a tutti.


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #45424

    Ciao Gigi, negli enti pubblici il contratto può essere stipulato a tempo indeterminato solo tramite concorso, è vietata espressamente la conversione ed è facile capire il motivo…


    Partecipante
    gigi del #45425

    Cao Antonio,
    La selezione alla quale ho partecipato è a tutti gli effetti un concorso pubblico in quanto composta da: bando, crteri di selezione, presenza di una commissione esaminatrice, graduatoria finale (ho visto in proposito un articolo della cassazione). Pertanto ho già superato il concorso.
    Se per un lavoro privato la 368 non vieta la conversione in tempo indeterminato, per quale motivo nel pubblico esiste questa clausola? Inoltre se la discriminante è rappresentata dall’aver superato un concorso pubblico, penso di avere “diritto” alla conversione.


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #45426

    Si Gigi, nessuno mette in dubbio che i due tipi di concorsi sono identici, infatti per accedere ad un lavoro con la PA sia con contratto a termine che contratto a tempo indeterminato bisogna necessariamente vincere un concorso. Però la legge vieta la conversione, forse per evitare favoritismi o raccomandazioni..

    Ci sono casi comunque di conversione, ad esempio i casi stabilizzazione dei precari, ma che comunque prevedono delle leggi apposite.. inoltre nulla vieta che tu possa fare ricorso al TAR e chiedere la conversione, però questo è un altro discorso.

    Puoi approfondire l’argomento con la lettura di questo articolo se vuoi: https://www.lavoroediritti.com/2010/02/il-contratto-a-tempo-determinato-nella-pubblica-amministrazione/


    Partecipante
    gabrieledagostino del #45427

    Carissimo Gigi,la legge 368/2001 infatti non vincola il datore di lavoro ad eventuali rinnovi contrattuali o riconversione del contatto,ciò può essere motivato per motivi di carattere tecnico,produttivo,organizzativo o sostitutivo,anche se referibili alla ordinaria attività del datore di lavoro,tenga presente anche la legge n.133/2008.

consulenza
Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.