Dimissioni e Cessione del Quinto

Pubblicato in: Argomenti vari


  • Partecipante
    Tonius64 del #44870

    Nel caso in cui siamo in presenza di dimissioni per giusta causa cosa succede con la cessione del quinto. La società finanziatrice opera automaticamente su tfr e/o stipendio oppure contatta il lavoratore per un piano di recupero? Quando parlo di stipendio mi riferisco all’ultima busta paga emessa.
    Grazie


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #48800

    Su questo purtroppo non so aiutarti, credo che finchè continuerai a pagare le rate la società finanziatrice non potrà aggredirti nulla, l’importante è che tu sia sempre adempiente a mio avviso. Comunque credo che sul contratto firmato all’inizio del finanziamento ci sia qualche clausola specifica al riguardo.


    Partecipante
    Tonius64 del #48801

    A seguito di dimissione per giusta causa ho ricevuto l’ultima busta paga di c..a. 30 euro 😯 , ricevuta tra l’altro dopo diversi solleciti, nella quale mi sono trovato un’addebito di 910 euro circa per la cessione del quinto. La domanda è: Ma è legittimo presentare una busta paga di quest’importo? Non era giusto tutelare il lavoratore per quanto ex, e consentirgli un sufficiente mezzo di sostentamento?
    Considerando, poi, che quell’importo non copre nemmeno un quarto dell’importo che devo restituire, (per cui devo verificare il motivo dell’addebito), ma è possibile che una finanziaria possa avere tanta libertà a tal punto che l’azienda abbia potuto/voluto eseguire quanto richiesto?
    Grazie


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #48802

    Ciao Tonius, come ti dicevo dovresti controllare cosa c’è scritto nel contratto di cessione del quinto. Puoi anche vedere un legale, ce ne sono molti che ora si occupano queste cose.

consulenza
Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.