Dipendente italiano di azienda estera

Pubblicato in: Altre forme contrattuali


  • Partecipante
    Cilla85 del #65668

    Buongiorno a tutti, sono nuova del forum, piacere di conoscervi. Spero che qualcuno possa aiutarmi a districarmi nel labirinto che ho davanti. Dunque, sono in procinto di rassegnare le dimissioni dalla mia attuale azienda italiana per essere assunta da un’azienda che non ha sedi in Italia, ma sono varie in Europa. Mi assumerebbero dalla sede portoghese infatti. Lavorerò da casa come rappresentante commerciale, con fisso, provvigioni e rimborsi spese. Sono felicissima, è un sogno che si avvera ….ma non riesco a venire a capo di come funziona il discorso tasse, nonché il discorso contributi! Nessuno mi sa dare risposte…il contratto sarà rispondente alla normativa del CCNL commercio Italiano? Le tasse le pagherò col 730 a fine anno e quindi l’azienda mi doveva dare il lordo della mia retribuzione? E i contributi? Lì verso io in Italia o loro in Portogallo? E in tal caso, come funziona un domani la questione pensione? L’azienda dovrà seguire qualche burocrazia particolare per assumermi? Credo che nel 2018 non sia scienza missilistica lavorare in Italia per azienda estera che qui non ha sedi, ma nessuno sa nulla… Spero che qualcuno qui possa aiutarmi e vi ringrazio sin d’ora!!

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.