diritto al benessere


  • Partecipante
    pincopallino del #44241

    buongiorno,ho trovato molto interessante questo forum e approfitto per fare alcune domande.dopo 12 anni al posto di lavoro sono arrivato al limite della sopportazione ,dovuto a un continuo stress da un datore di lavoro vecchio e circondato da lecchini spudorati, lasciamo perdere il mobbing perche’ non avrei nessuno dalla mia parte,con una moglie e un bambino a carico quanto avrei di disoccupazione e per quanto tempo? si lo so la crisi bla bla bla ma avrei intenzione di aprirmi partita iva e far lavoro che faccio ora… al momento son in cig ordinaria (come tutti gli inverni dal 2009) anticipata a meta’.sono nel settore edile. nel caso io mi dimetto non avrei diritto alla disoccupazione indipendentemente dagli anni lavorati? accetto consigli e grazie. 🙂


    Partecipante
    gabrieledagostino del #46374

    Prima di darle una risposta chiara alla sua domanda bisogna sapere la sua anzianità lavorativa presso il suo datore di lavoro,e l’azianità lavorativa questo per avere un quadro generale della sua posizione contributiva, altrimenti per darle una risposta mirata e sicura potrebbe far fronte con la disoccupazione speciale per l’edilizia che in questo caso non è necessarimente prioritario avere l’azianità lavorativa come la disoccupazione ordinaria,cioè aver versato almeno 52 settimane nel biennio precedente la presentazione della domanda, ma gli basta aver versato 43 contributi settimanali per lavoro prestato nel settore dell’edilizia nei due anni precedenti la data del licenziamento, sono utili anche i contributi relativi a periodi assicurativi maturati in Paesi convenzionati purché si riferiscano a lavoro effettuato nel settore edile.


    Partecipante
    pincopallino del #46375

    lavoro da 12 anni in quel posto e ho 45 anni, mi spieghi ,se vuole,la disoccupazione speciale per l’edilizia. grazie

consulenza
Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.