Disoccupazione e licenziamento periodo di prova


  • Partecipante
    Antoanto1982 del #44638

    Buongiorno,
    volevo chiedervi un parere/chiarimento riguardo la mia situazione.
    Percepisco la disoccupazione da novembre 2012. In questo mese ho fatto una prova di alcuni giorni presso un ristorante, ma per alcuni motivi (posto troppo lontano da casa, dispendioso per me sia in termini di tempo che di soldi, tra benzina e autostrada…ambiente di lavoro poco “carino”, e totale mancanza di igiene e di cura…e inoltre il titolare non si è attenuto ai patti iniziali) non ho superato (anche se in realtà l’ho superato eccome) il periodo di prova.
    Stamane mi è arrivata tramite raccomandata, la lettera di licenziamento in periodo di prova, e il contratto che avrei dovuto firmare.
    Ora mi chiedevo: con questa lettera di licenziamento (premetto che l’ultimo lavoro era un part time a tempo determinato, per sostituzione ferie), dove non è specificato quanti giorni sono stati per il periodo di prova, potrei richiedere nuovamente la disoccupazione? Devo aspettare che finisca quella di novembre? O non serve a nulla?
    In attesa di una risposta, ringrazio in anticipo.


    Partecipante
    gabrieledagostino del #47859

    Da quello che si evince dalla sua posizione lei vorrebbe ripresentare istanza di disocupazione ASpi, o mini aspi su quali basi? essendo in un periodo di disoccupazione ed usufruendo della Ds Ordinaria suppongo, lei avrebbe potuto ripresentare istanza di Mini aspi solo a seguito di un rapporto di lavoro che si sia protratto per almeno 13 settimane allora si avrebbe potuto ottenere una nuova istanza di prestazione a sostegno del reddito.
    Siccome si tratta un periodo di prova, a norma dell’art.2096 C.c le parti possono recedere il contratto anche senza obbligo di preavviso o indennità.


    Partecipante
    Antoanto1982 del #47860

    Chiedo sulle basi di ciò che ho letto su internet, informandomi sui vari forum, su persone che hanno fatto richiesta di disoccupazione, dopo essere stati licenziati dopo un periodo di prova, addirittura anche di pochi giorni.
    Inoltre ho ben oltre 52 settimane di contributi, negli ultimi due anni, a partire dall’ultima occupazione.


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #47861

    Probabilmente Gabriele D’Agostino non ha capito bene la tua domanda! 😕

    A mio avviso avresti comunque dovuto comunicare la nuova occupazione all’INPS tramite modello DS 56 bis telematicamente. In questo modo l’INPS avrebbe sospeso disoccupazione se il nuovo lavoro avesse superato i 5 giorni, altrimenti l’avrebbe interrotta.

    Se quest’ultimo rapporto di lavoro, concluso con un licenziamento per mancato superamento del periodo di prova, è durato meno di 5 giorni allora non succede nulla (perdi la disoccupazione per quei giorni), ma se è durato più di 5 devi ripresentare una nuova domanda, questa volta di ASpI (perchè la disoccupazione ordinaria non esiste più).

    Visto che ha saltato il primo passaggio, ti consiglio vivamente di presentarsi al più presto presso una sede INPS e vedere bene la situazione, perchè rischi veramente che un giorno l’INPS ti chieda indietro i soldi 😯


    Partecipante
    Antoanto1982 del #47862

    Non ho dato comunicazione all’Inps tramite il modello, che ben conosco, perchè non ho superato i cinque giorni lavorativi. E inoltre ero ben sotto la soglia dei duemila euro (se non erro) previsti. Ora non ricordo se riguardassero il reddito o altro. Mi ero già informata anticipatamente attraverso il portale e tramite un impiegato Inps, per quanto riguarda i giorni lavorativi permessi e le comunicazioni da dare in caso di lavoro a chiamata e/o occasionale.


    Partecipante
    Antoanto1982 del #47863

    Inoltre vorrei aggiungere che non c’è stato nessun tipo di contratto, i giorni lavorativi sono stati a intermittenza, e quindi non consecutivi, e sono stata pagata tramite i voucher.


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #47864

    Ciao Anto, in questi ultimi commenti hai aggiunto notizie fondamentali che prima non avevi scritto. Così cambia tutto 😯

    A questo punto, visto che la situazione è abbastanza confusa, ti consiglio, per non correre il rischio di rimetterci di rivolgerti ad un buon patronato, se proprio non vuoi andare all’INPS 😉


    Partecipante
    Monica Rossetti del #56440

    Buongiorno, sono Monica.
    Avrei bisogno di un’informazione.
    Sono stata assunta in uno Studio con contratto a tempo indeterminato (il contratto collettivo di riferimento è quello degli Studi Professionali) con un periodo di prova di n. 120 giorni.
    Subito dopo l’assunzione, ho scoperto di avere un tumore al seno per il quale ho già subito n. 2 interventi e sono in attesa di iniziare radioterapia e chemioterapia.
    Se al termine dei 120 giorni di prova, lo Studio non volesse passare all’assunzione definitiva e quindi mi licenziasse, soddisfatti gli altri requisiti per accedere alla Naspi, la stessa mi spetterebbe?
    Ringrazio per la cortese risposta che vorrete fornirmi.
    Cordiali saluti.
    Monica


    Moderatore
    butred77 del #56458

    @monica Rossetti ti spetta sicuramente la NASpI in quanto saresti licenziata per mancato superamento del periodo d prova, ma comunque a parte la disoccupazione avresti diritto all’invalidità civile, informati tramite patronato

consulenza
Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.