Disoccupazione Ordinaria, Direttore Inps Furbo..


  • Partecipante
    mkb_87 del #43899

    Salve a tutti , mi chiamo Mirko e ho 24 anni, a inizio gennaio ho inoltrato presso lìnps di zona la domanda di Disoccupazione Ordinaria. Da allora sono passati 4 mesi e ancora la pratica è ferma . Giovedi 5/5/11 sono andato all’inps con l’intenzione di fare un reclamo ed un solecito, solo che il Direttore visibilmente arrabiato ed scocciato da questa mia richiesta, mi ha fatto un discorso immenso e quando io ho detto ” che INPS è obbligata a dare almeno una risposta di accoglimento pratica entro 30 giorni il direttore mi ha detto di mostrargli dove è scritto o quantomeno di dirgli la norma che obbliga INPS a dare entro 30 giorni una risposta o ad evadere la disoccupazione ordinaria in quei tempi…. ” Ora sto cercando dove ‘è scritta questa cosa per potergli dare un bello smacco ! Mi date una mano cortesemente 🙂 ?

    Ps: il reclamo non me lo ha fatto fare e ho dovuto rivolgermi al call-center per segnalare la cosa.


    Partecipante
    gabrieledagostino del #45276

    Effettivamente il direttore dell’Inps ha ragione non c’è nessuna circolare dell’inps dove viene citato che le risposte sulle pratiche inoltrate all’inps ci debbano essere tempi certi,in ogni modo se lei ha i requisiti necessari per inoltrare la dis.ordinaria può fare benissimo un ricorso telematico tramite un patronato abilitato,dal 26 Aprile 2011 i ricorsi vanno fatti solo telematicamente e non più cartaceo. 😀


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #45277

    I tempi certi ci devono essere per forza, ad esempio per la requisiti ridotti il massimo è 120 gg oltre i quali l’INPS deve pagare gli interessi. Secondo me c’è qualcosa che non va, hai presentato la domanda telematicamente? Se si prova a stamparla e portarla cartacea, magari qualche impiegato non ancora preparato ha accantonato la tua domanda e ora se ne è dimenticato, comunque in questi casi è sempre meglio farsi aiutare da un patronato…


    Partecipante
    mkb_87 del #45278

    Non posso andare da un patronato per motivi famigliari …. 🙁 Comunque ho trovato quello che cercavo.

    Innanzitutto la legge che regola tutto è la norma L. 241/90 , poi proprio sul sito INPS c’è questa pagina, che mi permetto di linkare per chi nè avesse bigono

    -> http://www.inps.it/news/lacartadeiservizi/Leaflet_Cittadini.pdf pagina tutt’oggi in vigore

consulenza
Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.