Estremi per denuncia

Pubblicato in: Discussioni libere


  • Partecipante
    Orapsamoht del #67673

    Buonasera,
    Chiedo consiglio per (almeno provare) a muovermi per risolvere una questione che non riguarda me direttamente,ma riguarda una persona a me molto cara,chiedo preventivamente scusa per la lunghezza.
    La dipendente è regolarmente assunta con contratto a tempo indeterminato come Commessa di Negozio di 4°livello nel settore del commercio(orario full time a 40 ore;lavora per una catena locale che si occupa di macellerie/salumerie/supermercati/gastronomie che da un anno ha aperto anche un piccolo chiosco in cui vengono preparati panini(hamburger)con la carne di produzione propria.

    Sempre questa persona ha un’esperienza di quasi 7 anni(maturati con la stessa azienda)come salumiera,ma da un mese a questa parte(senza firmare alcuna carta di trasferimento) è stata mandata a lavorare proprio in questo chiosco che non le fa raggiungere le 40 ore previste settimanalmente dal suo contratto di lavoro;sia in quanto l’orario settimanale del chiosco arriva al massimo a 39 ore,sia perchè quando c’è maltempo il punto vendita non apre.Preciso che le ore che questa dipendente perde in settimana vengono fatte poi recuperare successivamente in altre settimane ed in altri punti vendita,portando il computo delle ore totali a ben oltre le 40 ore(si arriva anche alle 60 e quindi a 10 ore giornaliere che,da quel che mi risulta,dovrebbero esser calcolate come ore straordinarie,cosa che non è mai avvenuta).

    Nello stesso chiosco inoltre NON esiste un sistema di aspirazione a norma di legge in grado di eliminare i fumi prodotti dalla preparazione delle carni sulle piastre(di fatto l’aspirazione “fittizia” presente solleva i fumi e li rimanda a terra o direttamente nei polmoni di chi ci lavora dentro…cosa che sta già provocando qualche problema di salute) e le temperature raggiunte all’interno della struttura,spesso e volentieri,superano i livelli base per lavorare in maniera umana(la struttura del chiosco è stata ricavata da una vecchia edicola “riadattata” e solo qualche piccola finestra per arieggiare).

    Spiegate queste cose e conscio che la stessa persona ha molto timore a far partire una qualunque azione per la paura di perdere il lavoro o di subire ritorsioni,avevo intenzione di agire io perchè non posso più sopportare di vedere queste situazioni che non rispettano alcuna regola ne alcuna legge (suppongo)e di vedere una persona che si impegna venir presa a pesci in faccia ogni giorno della sua vita:
    a chi potrei rivolgermi per far partire una denuncia anonima in modo che chi di competenza possa almeno fare qualcosa?

    Siamo di fronte a:
    – Luogo di lavoro non a norma e pericoloso per i rischi di salute del lavoratore oltre ad essere fuori legge per quanto riguarda l’aspirazione dei fumi
    – Orario settimanale non rispettate(compreso il NON pagamento di ore straordinarie) rispetto a quanto presente sul contratto di lavoro
    – Luogo di lavoro che non corrisponde a quanto presente sul contratto di lavoro

    Ringrazio per ogni eventuale risposta e chiedo ancora scusa per la lunghezza.

    T.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.