indennità di disoccupazione ordinaria


  • Partecipante
    Alex del #44506

    Gentile Forum Diritti e Lavoro,

    sono qui a scrivermi per avere alcune delucidazioni sulla vecchia indennità di disoccupazione.
    Oggi sono stato a fare domanda di disoccupazione “appoggiandomi” a un patronato (ho infatti concluso l’ ultimo contratto di lavoro a t.det. nel periodo pre-natalizio).
    I dubbi che mi sono rimasti sono questi:
    1. nel caso trovassi una nuova occupazione a tempo determinato (esempio 2-3 mesi) debbo comunicare all’ INPS che ho iniziato un nuovo rapporto di lavoro (c’è un modulo pre-compilato che l’ INPS rilascia per questi casi?), ma cosa succede al termine di questo periodo? Posso riprendere la vecchia disoccupazione ordinaria da dove l’ avevo lasciata oppure debbo rifare una nuova domanda? I mesi rimanenti di indennità di disoccupazione si perdono con l’ inizio del nuovo lavoro? A tal proposito l’ impiegata del patronato mi ha detto che dovrò presentare una nuova domanda ma con le nuove modalità (domanda ANSPI o mini-ANSPI).
    2. nelle varie guide alla disoccupazione ordinaria ordinaria si indica come importo dell’ indennità la media delle ultime 3 buste paga…
    nel 2012 però ho lavorato per 8 mesi con contratti brevi di 2-3 mesi rinnovati di volta in volta… poi ho fatto un paio di mesi in mobilità e gli ultimi due mesi dell’ anno ho lavorato trammite agenzia (nel mese di Ottobre tra l’ altro solo un paio di giorni e percependo la mobilità nelle rimanenti settimane).
    Quindi per il calcolo non avrei nemmeno gli ultimi 3 mesi consecutivi e “pieni” con la stessa azienda. Come viene eseguito il calcolo in questa situazione? Considerano anche il periodo che ho fatto i primi otto mesi dell’ anno presso l’ altra ditta?
    A tal proposito vorrei sapere (se disponibili) gli importi con i massimali del 2012 della disoccupazione ordinaria (vecchia riforma).

    Ringrazio in anticipo per la risposta e porgo i miei più cordiali saluti e auguri di buon anno.
    Alex


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #47368

    Cerco di risponderti in ordine…

    1. nel caso in cui trovi nuova occupazione sia temporanea che non, dovrai comunicarlo online o tramite patronato all’INPS con modello DS56 bis

    2. il calcolo è un po’ più complesso, noi di solito non li facciamo se non in casi di errore eclatanti proprio perchè il computo definitivo lo fa solo l’INPS in base alla retribuzione media. Comunque se avevi un salario normale la disoccupazione si aggira intorno alle 800 € mensili più eventuali ANF


    Partecipante
    Alex del #47369

    Gentile Sig. Maroscia,

    la ringrazio sempre per la tempestività della risposta. Avrei alcune chiarimenti, se possibile, da richiederle.
    Non mi è chiaro l’ importo che lei dice essere di 800 eu; dalle varie guida che ho trovato nel web l’ indennità viene pagata per i primi 6 mesi al 60% della media degli ultimi 3 stipendi. Paragonandola alla vecchia indennità di mobilità mi risulta che proprio quest’ ultima si aggiri sull’ importo che ha indicato (ma era l’ 80% dello stipendio precepito nell’ ultima azienda).
    A sensazione (mi corregga se sbaglio) credo che l’ indennità dei primi 6 mesi dovrebbe forse essere sui 600 euro.

    Per quanto riguarda la comunicazione all’ INPS ho avuto conferma anche da lei del modulo DS56 bis come quello corretto da inviare.
    Quello che non mi risulta chiarissimo sono le sospensioni e/o interruzioni dell’ indennità alla firma di un nuovo contratto di lavoro a tempo determinato.
    Il patronato mi ha detto che la nuova ANSPI prevede la ripresa dell’ indennità al termine del contratto di lavoro mentre la vecchia indennità di disocc.ordinaria non permetteva ciò ma si doveva fare una nuova domanda (modi e regole non mi sono per nulla chiari). Ho intuito che il sovrapporsi di vecchio e nuovo ammortizzatore sociale per il 2013 non sta certamente aiutando le persone già in difficoltà economica a chiarire questi argomenti.
    Lei cortesemente ne sa qualcosa di più?
    La ringrazio in anticipo e le faccio i miei complimenti per il blog.

    Cordiali Saluti
    Alex


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #47370

    L’importo non è di 800 € esatte…. l’INPS paga la disoccupazione calcolando una media delle ultime 3 mensilità sul lordo e non sul netto, inoltre si dovranno aggiungere eventuali ratei di 13a e 14a.

    Quindi su uno stipendio lordo di 1400 € il 60% è di 840 €. Inoltre se non si scelgono detrazioni particolari l’INPS d’ufficio trattiene il 25% d’IRPEF… Ci sono poi dei massimali, non si può andare oltre gli 880 € circa, a meno che lo stipendio lordo supera i 1900 € circa. Ecco perchè non facciamo i calcoli…… 🙂

    Per quanto riguarda l’interruzione… se riprendi a lavorare per più di 5 giorni dovrai comunicare all’INPS l’interruzione della disoccupazione, a quel punto ritengo plausibile al 99% che quando andrai a ripresentare la domanda (prima della riforma funzionava così) dovrai presentare l’ASPI e non più l’ordinaria.

    Per l’ASPI invece funziona diversamente, ti invito a leggere la ns guida a riguardo https://www.lavoroediritti.com/2012/12/assicurazione-sociale-per-l-impiego-tutto-su-aspi-e-mini-aspi/

consulenza
Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.