Indennità di malattia contratto di somministrazione


  • Partecipante
    Laura Magni del #57983

    Buon giorno a tutti, spero di trovare qualcuno che mi delucidi le notizie che cerco sono per mio figlio, 18 anni neo-diplomato e poco pratico….inizia adesso a scontrarsi con le varie problematiche…
    Assunzione a tempo determinato dal 19/07/2017 al 09/08/2017 contratto di somministrazione lavoro.
    In data 23/07/17 a causa incidente con la moto il ragazzo frattura la caviglia prognosi 30 gg di gesso. Invio tempestivo del certificato all’agenzia del lavoro.
    Si è consapevoli che essendo al primo lavoro, appena diplomato, non può ricevere l’indennità di malattia per tutto il periodo ma, come specificato sul manuale rilasciato dall’ Agenzia sarà pagato per un massimo di gg tanti quanto quelli lavorati. Per cui lavorato 3 gg ci si aspetta 3 gg di malattia. Invece no non hanno pagato niente asserendo che spetta all’Inps. L’Inps dal canto suo asserisce che i primi 3 gg sono a carico del datore di lavoro, l’Inps interviene dal 4° gg ma solo se il ragazzo ha almeno un’anzianità lavorativa di almeno 30 gg negli ultimi 12 mesi.
    Per cui risentiamo l’agenzia e loro ri-sostengo il contrario e che comunque l’anzianità dei 30 gg vale anche per loro.
    Qualcuno conosce bene la normativa o devo sentire un sindacato?
    Grazie

consulenza
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.