Indennità NASpI respinta dopo aver lavorato in Italia e Gran Bretagna


  • Partecipante
    Vedder del #58379

    Salve,

    ho cercato a lungo risposta al mio quesito, ma non ho trovato – o non sono stata capace di trovare – una risposta. Ringrazio in anticipo chi avrà la pazienza di leggere e portare lumi sulla questione.

    Ho lavorato all’estero per diversi anni, in una multinazionale britannica. Sono dovuta rientrare in Italia per motivi familiari a marzo 2017. Il 15 marzo ho iniziato a lavorare presso due scuole medie per un totale di 14 ore la settimana, fino al 30 giugno. Nella pratica online, avevo indicato che avevo lavorato all’estero, ma la pratica non richiedeva specifiche più dettagliate.

    La richiesta di indennità è stata respinta in quanto non ho “le settimane contributive e/o la prevalenza richiesta per la concessione della prestazione in oggetto”. La comunicazione suggerisce di fare ricorso.

    Ora… il mio cruccio è: la Gran Bretagna è ancora un paese UE. Cosa accade in questi casi, non considerano i contributi esteri?

    Grazie mille a chiunque possa darmi qualche suggerimento.
    Avevo completamente dimenticato quanto faticosa sia la burocrazia e sto cercando di impratichirmi di nuovo… con scarsi successi, per ora! ^_^

    Grazie,

    Alessia

consulenza
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.