Info varie su naspi


  • Partecipante
    Valentina Ferragamo del #55407

    Buonasera a tutti, vorrei chiedere delle informazioni sulla naspi. a fine anno verrò licenziata. Lavoro da nove anni a tempo indeterminato presso questa ditta. i primi otto anni part-time 24 ore settimanali l’ultimo anno 12 ore. Da quando è stato introdotto il bonus Renzi l’ho sempre preso, a parte nell’ultimo anno perché il reddito non raggiungeva il minimo necessario.
    Il diritto alla naspi c’è l’ho e fin qui tutto ok, ho fatto anche un calcolo approssimativo.
    Le mie domande sono le seguenti:
    1)qual è la tassazione su una naspi lorda di circa € 670?
    2)se vengo licenziata il 31/12/2016 , quando sarà ora, dovrò presentare comunque il 730?
    Io penso di no perché 2016 risultera tutto lavorato e dal 01/01/2017 la disoccupazione.
    Quindi avrò un cud dall azienda per il 2016 è un cud dall inps per il 2017. È corretto il mio ragionamento?
    3)quando dovrò compilare la naspi, dovrò spuntare la casella in cui accetto le detrazioni o no?
    4)avendo perso il bonus Renzi nell ultimo anno nella Naspi mi verrà corrisposto comunque tutto o in parte?
    Vorrei capire se L inps tiene conto del reddito totale degli ultimi 4anni o se dei singoli anni.
    Scusate per il lungo messaggio.
    Attendo consigli e risposte.
    Grazie in anticipo a tutti.

    Valentina


    Partecipante
    spartacus del #55409

    1) Latassazione sarà sempre al 23 % ma con la detrazione da lavoro dipendente non dovrai pagare nessuna tassa.
    2) Se verrai licenziata il 31/12 e non avrai altri redditi oltre a quelli da lavoro dipendente e il tuo ex datore avrà fatto tutte le trattenute di legge in busta paga, non hai l’obbligo di presentare la dichiarazione; tuttavi hai la facolta di farla se vuoi detrarre delle spese che hai sempre che tu abbia il solo cud dell’inps.subito nel 2016. Stesso discorso per il 2017, sempre che tu abbia il solo cud dell’inps.
    3) Si, te lo consiglio. In questo modo non subirai nessuna trattenuta. In caso contrario ti tratterranno mensilmente l’irpef e le addizionali che potrai comunque recuperare con la dichiarazione che farai nel 2018 ma credo che la soluzione migliore sia quella di far applicare la detrazione.
    4) Normalmente il bonus viene erogato dall’inps in maniera automatica. Nel tuo caso ti consiglio di rinunciare al bonus facendo la dichiarazione online, eviterai di doverlo dare indietro perchè, con 670 € sei molto vicina a non avrne diritto. Nel caso poi ci dovessi rientrare, potrai sempre chiederlo a rimborso nella dichiarazione dei redditi che farai nel 2018.


    Partecipante
    Valentina Ferragamo del #55410

    Innanzi tutto grazie per le risposte.
    è questo che volevo capire, se il bonus dovrò darlo indietro o no! Perché comunque è solo Nell ultimo anno che non ne avevo diritto. Immaginavo di essere in bilico con quei 670€.
    Proverò ad informarmi bene!
    Quindi sulla disoccupazione, se ho capito bene, potrei aver diritto a quasi 670 netti? Se chiedo le detrazioni?
    E non dovrò “darle indietro?”


    Partecipante
    spartacus del #55411

    Per aver diritto al bonus devi avere un imponibile irpef di € 8150. 670 x 12 = 8040, senza contare che i primi 8 giorni di gennaio non ti saranno indennizzati e nel corso dell’anno l’indennità stessa ti verra decurtata a cominciare dal quarto mese. Quindi ti consiglio di dichiarare online che non ne hai diritto, se dovesse cambiare qualcosa, cioè trovare lavoro nel corso dell’anno, potrai sempre richiederlo con la dichiarazione. Riguardo alle detrazioni: imponibile mensile 670, imposta 154 e detrazione che andra ad abbattere tutta l’irpef perchè intorno ai 156 €.


    Partecipante
    Valentina Ferragamo del #55416

    Ho un ulteriore domanda avendo lavorato sempre part-time dal mio estratto conto contributivo risultano 52 settimane al diritto, ma al calcolo ne risultano meno. Quando devo calcolare la mia Naspi… il totale della retribuzione dei 4 anni devo dividerli per 208 (52*4) o devo dividerli per le settimane utili al calcolo?
    Se divido per 208 la Naspi risulta più bassa ma ne ho diritto per 2anni. Se divido per le settimane utili al calcolo (104) prendo di più, ma giustamente solo per un anno e non due. Quale devo considerare?


    Partecipante
    spartacus del #55417

    Allora lascia perdere quello che riporta la colonna al calcolo. Per capire quante settimane hai in un dato anno (inteso come gennaio-dicembre) devi fare questo calcolo: dividi l’imponibile lordo, quello che c’è per l’intero anno, per 201; il risultato sono le settimane utili per la durata della prestazione; ovviamente se sono più di 52 le settimane rimangono 52, se il risultato è 40 le settimane utili sono 40. Questo per quanto riguarda il calcolo della durata che farai per tutti gli anni che ricadono negli ultimi 48 mesi dalla data di licenziamento. Per il divisore della media retributiva calcolano il periodo lavorato, quindiper un intero anno lavorato usano sempre il divisore 52.

consulenza
Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.