Inps, sostituto d’imposta, rimborso 730 e Aspi

Pubblicato in: Argomenti vari


  • Partecipante
    spartacus del #44643

    Ai primi di Giugno farò domanda per l’aspi che andrà in vigore presumibilmente dal 9 giugno. Ora siccome ho diritto ad un rimborso di oltre 2 mila € vorrei fare il 730 ed usare l’Inps come sostituto d’imposta, premettendo che per fare ciò ci deve essere la deroga da parte dell’Ade sulla scadenza di presentazione del modello che attualmente è il 31 Maggio ma come ogni anno probabilmente sarà posticipata. Avvalendomi della regola che dice testualmente: “se il rapporto di lavoro dura almeno
    dal mese di giugno al mese di luglio 2013 e si conoscono i dati del sostituto d’imposta”, nel mio caso il rapporto di lavoro sarebbe l’aspi e fin qui ci siamo. Il mio problema nasce se nel caso dovessi trovare un contratto stagionale, diciamo dal 20 giugno al 15 settembre, devo bloccare giustamente l’aspi ma il rimborso tramite 730 da parte dell’Inps sarebbe ancora valido? O debbo ritenere non valido il 730 presentato e presentare un’altra dichiarazione con l’Unico?


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #47879

    Da alcune ricerche mi sono fatto delle idee, ma forse sarebbe meglio approfondire…

    E’ possibile utilizzare il 730 se il periodo di lavoro dura almeno fino al mese di luglio, quindi nel tuo caso l’INPS dovrebbe essere il tuo “datore di lavoro” almeno fino ai primi di luglio, in modo che nell’indennità di luglio dell’ASPI possa essere inserito anche il conguaglio IRPEF.

    Ho un dubbio però, per i pensionati il rimborso IRPEF da parte dell’INPS avviene ad agosto e settembre e non a luglio, quindi non so se vale anche per l’ASPI.

    Io penso però che tu in ogni caso dovrai inserire l’INPS come sostituto, poi se troverai un lavoro stagionale, dovrai presentare il 730 integrativo a settembre, dicendo appunto che non hai ottenuto il rimborso, riportando quindi il credito all’anno successivo.

    Non so se potrai modificare il sostituto d’imposta “in corsa”, magari portando il 730/4 al nuovo datore di lavoro e poi rettificando i dati con il 730 integrativo… forse sarebbe una forzatura e comunque devi vedere se il nuovo datore di lavoro è disposto a versarti i 2000 €, anche se poi li avrà a credito nell’F24, dipende dalla capienza, da quanto paga di F24 ecc.


    Partecipante
    spartacus del #47880

    In effetti anche per la ds il rimborso dell’Inps arriva sulla rata di Agosto in pagamento a settembre. Mi sto convincendo che se trovo lavoro entro luglio il 730 non sarebbe valido. Vabbè vedremo cosa fare quando sarà il momento, male che vada faccio l’Unico. Grazie tante.

consulenza
Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.