Marcatempo va "denunciato"?

Pubblicato in: Argomenti vari


  • Partecipante
    lucaluca del #55764

    Ciao a tutti..

    Forse sto dicendo una cavolata, ma mi è stato detto che io (azienda srl privata con meno di 20 dipendenti) per poter usare un marcatempo/timbratore DOVREI “denunciare” all’ispettorato o non ricordo sinceramente a chi, che sono in possesso di un timbratore per mantenere le varie timbrare dei dipendenti.

    Vi risulta questa cosa? Mi sembra abbastanza ridicolo, ma dato che non mi stupisco più di niente, chiedo per sicurezza.

    Il timbratore è uno di quelli moderni collegati al pc (non va in internet e non ci sono scambi tra pc delle timbrature online) e i dipendenti si possono registrare mediante pin, impronta o badge. So che l’impronta magari potrebbe rientrare sotto a qualche argomento di privacy.. Giusto?

    Altra cosa: posso stilare il regolamento interno “come mi pare” per quanto riguarda ritardi nel senso che posso cavargi 10 minuti al dipendente.. Cioè regolamento interno, non vado contro nessuna legge..?

    Ultima cosa: se dovesse mancare una timbrata come mi devo comportare? Io se manca una timbrata me ne accorgo solo a fine mese, devo chiedere al dipendente se lui ha tipo un riscontro (magari si segna le ore) e posso affidarmi alle sue ore segnate, o anche qui rientra sempre nel regolamento interno e scegliamo noi azienda? So di aziende che segna il minimo, cioè 4 ore.. Ho provato a leggere in giro qualcosa di “istituzionale” ma si parla solo di avvisi e max y volte di mancata timbratura..

    Se qualcuno sapesse aiutarmi gliene sarei grato!
    Grazie, luca

consulenza
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.