MATERNITA’ E CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO


  • Partecipante
    alessia1969 del #44125

    BUONGIORNO,
    Ho un contratto a tempo determinato ARIS con qualifica di Animatore presso centro diurno per anziani, il mio contratto è part-time della durata di sei mesi e scade il 4 marzo 2012. E’ il terzo contratto che mi viene fatto presso questa struttura, il primo sei mesi, il secondo senza interruzioni 18 mesi, il terzo è quello in corso dopo pausa di tre mesi.
    Attualmente sono alla quattordicesima settimana di gravidanza, il termine del parto sarebbe il 21 giugno…..il mio timore è che mi lasceranno a casa e non avrò alcuna tutela per la maternità……che mi potete dire in merito? Se ho capito bene il periodo di maternità obbligatorio scatterebbe il 21 aprile (due mesi prima del parto) Ma il mio contratto scade il 4 marzo……. 🙁 Ho qualche possibilità?


    Partecipante
    gabrieledagostino del #45899

    Per quanto concerne la successione dei contratti si deve fare riferimento alla normativa sul contratto di lavoro a tempo determinato,quindi per i limiti di successione dei contratti a termine è ammessa purchè tra un contratto e l’altro vige il limete di intervallo che ontologicamente il limite minimo è di 10 giorni,l’intervallo è di 20 giorni se il rapporto di lavoro era superiore a sei mesi.
    Il mancato rispetto dell’intervallo suindicato comporta secondo il contratto si considera a tempo indeterminato.
    I limiti di successione di contratti a termine per mansioni equivalenti non può essere di 36 mesi complessivi,se il rapporto si protrae oltre il limite detto si considera praticamente a tempo indeterminato.
    Ma l’interruzione se avviene prima dei 36 mesi può essere giustificato benissimo dal datore di lavoro, art.1,comma 1 D.lgs 368/2001 stabilisce l’opposizione di un termine al contratto,questo può essere giustificato per motivi di carattere tecnico,produttivo,organizzativo,o sostitutivo anche se referibili alla ordinaria attività di lavoro.
    Mi auguro di essere stato chiaro,e preciso nella sua richiesta.


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #45900

    Per il contratto a termine dice bene Gabriele, ma quello che interessa qui è se può o meno prendere la maternità 😉

    Nel tuo caso l’INPS dice che l’indennità di maternità spetta anche alle lavoratrici disoccupate o sospese da meno di 60 giorni; quindi nel tuo caso, visto che l’obbligatoria inizierebbe prima che siano trascorsi 60 giorni, potrebbe essere l’INPS a pagarti direttamente l’indennità di maternità. Uso il condizionale perchè con l’INPS è sempre d’obbligo.

    Il mio consiglio è di rivolgerti ad un buon patronato e fare tutta la pratica con loro che sono esperti in queste cose.. per il resto Buone Feste e in bocca al lupo per tutto 😉


    Partecipante
    alessia1969 del #45901

    Vi ringrazio moltissimo per la risposta, soprattutto antonio che ha fatto centro sulla mio problema, mi rivolgerò sicuramente ad un patronato, infinite grazie.

consulenza
Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.