NASPI, nuovo assegno sociale per l'Impiego


  • Partecipante
    emap85 del #55040

    Salve, avrei bisogno di un informazione: sapete che causale ha il bonifico del sussidio per la disoccupazione? Potreste verificarlo per favore?
    Grazie


    Partecipante
    cucciolina del #55074

    Buonasera a tutti, premetto che mi sono già recata all’Inps prima di scrivere questo post ma non ho avuto una risposta esauriente alla mia domanda.
    Ho lavorato per 2 anni e mezzo a 20 ore part time (anche se in realtà ne lavoravo oltre 40 a settimana ma a me andava bene comunque pur di avere un lavoro).
    Hanno cercato di farmi dare le dimissioni ma mi sono opposta fermamente riuscendo a convincere il titolare a licenziarmi (per non perdere la Naspi).
    Ci siamo recati presso la DTL e abbiamo firmato la conciliazione con relativo risarcimento del danno a mio favore, dove peraltro era ben argomentato il fatto che ho contestato il licenziamento per giustificato motivo oggettivo. Leggo su internet che se l’azienda ha meno di 15 dipendenti e la conciliazione era redatta in base all’art 410 c.p.c non ho diritto alla disoccupazione. Io ho perso il lavoro non per mia scelta. Grazie infinite a chi saprà rispondermi.


    Partecipante
    Daniela Milu del #55147

    Buonasera il 9 maggio 2016 ho fatto la domanda Naspi,il 20 giugnio o chiamato il numero verde e mi hanno fatto un sollecito, se io vado sul sito Inps fascicolo previdenziale del cittadino mi risulta la richiesta accettazione evasa, invece dal INPS mi dicono che è ancora in lavorazione. Non ci capisco più nulla. Grazie.


    Partecipante
    spartacus del #55149

    Per prima cosa lascia stare il numero verde: chi ti risponde oltre a non essere preparato ti dice solo ciò che vedi tu con il pin. La tua pratica è arrivata alla sede territoriale di competenza e qui la devono ancora lavorare. L’unica cosa che puoi fare è quella di andare alla tua sede locale inps e fare un sollecito, di solito serve più questo che chiamare ai vari call center.


    Partecipante
    Daniela Milu del #55154

    Grazie…:*


    Partecipante
    Maria Cristina Manni del #55212

    Buonasera,provo a spiegare la mia situazione che è piuttosto complicata:
    Ho lavorato con contratto a tempo indeterminato e tempo pieno dal 2005 al 2013 per un’azienda, poi passata ad altra azienda del gruppo sempre con lo stesso contratto dal 2013 al 1 marzo 2016, quando ho ricevuto il licenziamento per giustificato motivo oggettivo.
    Il 1 aprile ho presentato domanda di NASpI tramite Patronato del sindacato di categoria,ho seguito tutte le procedure previste con il Cpi.
    Ieri 7 luglio,vedendo che sul sito del l’inps la mia pratica dopo tre mesi risultava ancora in fase di istruttoria ho chiamato il contact center inps che mi ha risposto che giusto il giorno prima la pratica era stata chiusa negativamente in quanto il mio rapporto di lavoro non risultava cessato.
    Il patronato mi ha detto di rivolgermi al Cpi,il Cpi verifica che l’azienda non ha fatto la comincazione obbligatoria della cessazione del rapporto di lavoro e di tornare al patronato per risolvere la situazione . Il patronato ha negato di poter far qualcosa,addirittura mi dice che visto che sono passati i 68 giorni utili ho perso il diritto alla NASpI (!) e di rivolgermi al sindacato di categoria . Il sindacalista contattato mi ha consigliato di rivolgermi all’ Ispettorato del Lavoro per costringere l’azienda a fare la SARE . Io so che l’azienda non lo può fare per mancanza di fondi.
    Qualcuno ha una soluzione o un consiglio?
    Grazie


    Partecipante
    a_pixie del #55310

    Ciao a tutti,

    Avrei un quesito da porre! Sto capendo bene che l’inps adesso paga la disoccupazione a partire da quando finiscono di lavorare la domanda e non da quando tu l’hai depositata. Cioè se io ho fatto richiesta il 17/05 …. loro ancora non hanno lavorato la domanda… mettiamo caso che l’accettano il 10/08… il primo pagamento arriverà calcolando i giorni dal 10/08 per quanti giorni di pagamento saranno …. mettiamo il massimo 730 giorni… che loro finiranno di pagare il 10/08 del 2018.

    Ma se nel frattempo io trovo lavoro… quei soldi del periodo che loro hanno lavorato la domanda andranno persi!

    Qualcun’altro ha informazioni in merito?


    Partecipante
    spartacus del #55311

    Non è così.La decorrenza funziona in questo modo: se inoltri la domanda entro 8 giorni dalla perdita del lavoro la decorrenza dell’indennità sarà dall’ottavo giorno della perdita del lavoro; se inoltri la domanda dopo 8 giorni dalla perdita del lavoro, la decorrenza sarà dal giorno successivo la presentazione della domanda. Questo a prescindere da quando inoltrano il pagamento che avra decorrenza comunque xcon le regole che ho detto sopra.


    Partecipante
    mario de marchi del #55315

    Buongiorno. Grazie per il vostro utilissimo servizio. Vorrei chiedervi se esistono vincoli nel riassumere un dipendente precedentemente dimissionario. Anche tramite agenzia interinale? Con stacco di 2 giorni tra i due contratti. Grazie


    Partecipante
    Antonio Baialardo del #55860

    Buongiorno , licenziato il 29 Agosto 2016, domanda naspi presentata in data 3 Settembre 2016 e gia ricevute prime due mensilità . Il mio quesito riguarda il bonus 80 euro, che percepivo regolarmente in busta paga da assunto, come mai non mi è ancora arrivato in concomitanza con
    NASPI? Altri lavoratori licenziati prima di me lo percepiscono a distanza di qualche giorno dal ricevimento della Naspi e guadagnavano in azienda quanto me. Cosa posso fare per ottenerlo? Grazie Saluti

Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 51 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.