Nuovo Lavoro, come gestire passaggio?

Pubblicato in: Argomenti vari


  • Partecipante
    alegni del #58813

    Buongiorno a tutti,
    Sono nuovo, ho cercato un po’ di info nel forum, ma non mi sembra di aver trovato domande simili a quella che vorrei sottoporre io.
    Spiego al volo la situazione e poi la domanda:
    Lavoro da 5 anni circa, iniziando con stage, contratti di formazione e proseguendo prima con collaborazioni occasionali, poi, superando i limiti per questa tipologia di contratto, iscrivendomi alla gestione separata dell’inps.
    Sono arrivato ad un punto però dove ho necessitâ di maggiori sicurezze economiche, e mi sto muovendo alla ricerca di una posizione con contratto a tempo indeterminato. Ho avuto alcuni contatti e con un paio sono al punto di un’offerta economica.

    Volevo sapere, ai fini della contrattazione se i nuovi datori di lavoro hanno modo di risalire alla mia posizione inps attuale ora e/o eventualmente dopo la firma del contratto. Non avendo buste paga da presentare per eventuali allineamenti del nuovo contratto al reddito attuale come posso fare? Le sole fatture emesse da me non credo siano sufficienti e comunque almeno in prima istanza, vorrei aver modo di gestire la contrattazione a mio favore, volevo avere un po’ di margine contrattuale anche io senza che avessero “documentata” la mia attuale posizione.
    Posso ragionare in termini reddito attuale = netto e quindi allineamento RAL a questo secondo voi?

    Non so se mi sono spiegato bene, intanto vi ringrazio per la disponibilità.
    Saluti
    Alessandro

consulenza
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.