Requisiti richiesti per la mini-ASPI


  • Partecipante
    cla129 del #44653

    Buonasera,
    vorrei chiedere un chiarimento relativo ai requisiti richiesti per la mini-ASPI, perché non capisco la corrispondenza tra quanto scritto nella circolare e quanto appare sul sito dell’INPS

    Sul sito dell’INPS è scritto nella sezione delle informazioni:

    Si specifica che, in caso di cessazione del rapporto di lavoro avvenuta entro il 31 dicembre 2012, l’utente che non ha i requisiti per richiedere la prestazione di Disoccupazione non agricola con requisiti normali, deve chiedere entro il 31 marzo 2013 l’indennità di disoccupazione “mini-ASpI 2012″ (che sostituisce l’indennità di disoccupazione non agricola con requisiti ridotti).”

    Nella circolare n. 142 leggo all’art. 3

    “La mini-ASpI …è erogata per i nuovi eventi di disoccupazione che si verificano dal 1 gennaio 2013.”
    “L’indennità è riconosciuta ai lavoratori che, a partire dal 1° gennaio 2013, abbiano perduto involontariamente la propria occupazione e che presentino i seguenti requisiti…”

    Da quale punto della circolare si deduce che una persona che ha lavorato tutto il 2012, dal 2/1 fino al 31/12, non ha diritto alla mini-aspi?
    Una persona che ha lavorato fino al 31 Dicembre non è un lavoratore che a partire dal 1° Gennaio 2013 è in stato di disoccupazione?


    Partecipante
    spartacus del #47979

    La mini aspi 2012 è un’indennità che prendeva il posto della ds non agricola requisiti ridotti e andava richiesta entro il 31/03/2013 da chi poteva contare su periodi di disoccupazione durante il 2012, anche se risultava ancora occupato, in pratica cambiava solo il nome ed il calcolo mai requisiti erano sempre quelli della ds r.r.
    La mini aspi invece è di nuova istituzione e la possono richiedere chi perde il lavoro a partire dal 01/01/2013 e non possiede i requisiti per l’aspi ordinaria.


    Partecipante
    cla129 del #47980

    Grazie per la sua risposta al mio quesito, che nasce dal fatto che la mia richiesta di mini-ASPI sia stata respinta. Colgo quindi l’occasione per chiederle un parere specifico sul mio caso:
    ho lavorato dal 2/1/2012 fino al 31/12/2012 e ho presentato domanda per la mini-ASPI (non essendo in possesso dei requisiti per la aspi ordinaria).
    La mia domanda è stata respinta con la seguente motivazione (riporto testualmente dalla comunicazione dell’INPS):
    “cessazione avvenuta il 31 dicembre 2012 e non nel 2013”.
    Secondo lei qual è il senso di questa motivazione? Ritiene che io sia in possesso dei requisiti corretti per usufruire della mini-ASPI?


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #47981

    Ciao Cla, ma quando hai presentato la domanda?


    Partecipante
    spartacus del #47982

    L’unica cosa che mi viene in mente è che hai fatto la mini aspi, te l’hanno respinta perché la cessazione del rapporto di lavoro è avvenuta il 31/12, mentre se fosse avvenuta l’01/01/2013 ne avevi pienamente diritto. Lo so, non è giusto ma la legge parla chiaro. Non avevi neanche il diritto a percepire la mini 2012 perché non hai periodi di disoccupazione nell’anno 2012. Dura lex……


    Partecipante
    cla129 del #47983

    Ma la legge parla di “eventi di disoccupazione che si verificano dal 1 gennaio 2013”, cioé la data si riferisce all’inizio della disoccupazione e non alla cessazione del rapporto di lavoro.
    Se la cessazione del mio rapporto di lavoro è 31 Dicembre, io ho lavorato fino al 31 Dicembre e sono disoccupata dal 1° Gennaio. Perché questo caso non dovrebbe rientrare nei requisiti previsti dalla legge?


    Partecipante
    spartacus del #47984

    Si ma dice anche che la cessazione del rapporto di lavoro entro il 31/12/2012 ricade nella vecchia normativa.


    Partecipante
    cla129 del #47985

    Ecco appunto, ritorniamo alla domanda da cui sono partita. L’affermazione alla quale ti riferisci, che è effettivamente riportata sul sito dell’INPS (ovvero che la cessazione del rapporto di lavoro entro il 31/12/2012 ricade nella vecchia normativa), dove sta scritta nella legge?
    Immagino che questa non possa essere una “interpretazione”, ma debba risultare nella legge e io non ho trovato nella legge alcun riferimento a questa che sarebbe dal mio punto di vista una “eccezione” incomprensibile.
    Infatti, se la legge all’inizio dell’articolo dedicato ai requisiti parla di eventi di disoccupazione a partire dal 1° Gennaio 2013, su quali basi si esclude chi ha lavorato fino al 31/12 ed è quindi disoccupato esattamente dal 1° Gennaio 2013? Allora avrebbero dovuto scrivere che il requisito era essere disoccupato dal 2 Gennaio!


    Partecipante
    cla129 del #47986

    Correggo parte del messaggio precedente. Ho riguardato la legge 28 giugno 2012 n. 92 su cui si basa la circolare n. 142 dell’INPS e trovato il punto che non avevo trovato in precedenza, ovvero quello in cui si parla della “cessazione intervenuta fino al 2012”.

    Art. 2 comma 44
    In relazione ai casi di cessazione dalla precedente occupazione intervenuti fino al 31 dicembre 2012, si applicano le disposizioni in materia di indennita’ di disoccupazione ordinaria non agricola di cui all’articolo 19 del regio decreto-legge 14 aprile 1939…

    Ma all’inizio la legge recita
    Art. 2 comma 1
    A decorrere dal 1° gennaio 2013 e in relazione ai nuovi eventi di disoccupazione verificatisi a decorrere dalla predetta data e’ istituita, presso la Gestione prestazioni temporanee ai lavoratori dipendenti, di cui all’articolo 24 della legge 9 marzo 1989, n. 88,l’Assicurazione sociale per l’impiego (ASpI)…

    Resto dell’opinione che questa cosa sia assurda e che ci debba essere coerenza tra i
    vincoli che si pongono. Chiedo parere a chi vorrà rispondere…non è in palese contraddizione dire in un comma che si istituisce un’assicurazione per i nuovi eventi di disoccupazione verificatisi a partire dal 1° Gennaio e poi in un altro comma che che si applica la vecchia legge per le cessazioni intervenute fino al 31 dicembre? Come si stabilisce quale comma vince tra i due??

    P.S. Continuando a scorrere la legge, al comma 45 compare di nuovo la data del 1° Gennaio:
    La durata massima legale, in relazione ai nuovi eventi di disoccupazione verificatisi a decorrere dal 1° gennaio 2013 e fino al 31 dicembre 2015, e’ disciplinata nei seguenti termini


    Partecipante
    bruno1981 del #47987

    salve a tutti vorrei esporre il mio problema.ho lavorato con un contratto di apprendistato di 42 mesi dal 1 ottobre 2009 fino al 31 marzo 2013 dopo questo periodo l’azienda non mi ha rinnovato il contratto.ho fatto domanda per avere l aspi tramite il mio commercialista il 24 aprile 2013 e oggi mi arriva la lettera dell inps dove mi dicono che la richiesta e stata rifiutata per i seguenti motivi:
    LA S.V alla data di cessazione del lavoro (31/03/2013) non puo far valere almeno due anni di assicurazione per la disoccupazione,risultando questa iniziata il 01/01/2013;
    LA S.V nel biennio antecedente la data di cessazione del lavoro puo far valere N. 0005 contributi settimanali anziche i 52 richiesti..

    dato che il mio commercialista è fuori napoli e rientrera tra circa 10 giorni vorrei chiedere a voi notizie in merito..

consulenza
Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 17 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.