Risposta a contestazione di addebito – modalità

Pubblicato in: Argomenti vari


  • Partecipante
    alba33 del #44361

    La risposta scritta ad una contestazione di addebito (scritta perché il lavoratore è in malattia e non può recarsi a rispondere verbalmente) deve essere recapitata al datore di lavoro entro i giorni indicati o spedita entro quei giorni? Mi spiego meglio: si può mandare una raccomandata AR (naturalmente spedita entro i giorni stabiliti per la risposta)pur sapendo che sarà recapitata oltre il termine, oppure deve arrivare nelle mani del datore di lavoro entro il periodo indicato?


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #46830

    Ciao Alba conta il timbro postale, cioè la data di spedizione. Non puoi dipendere magari da un ritardo della posta, ecco perchè fa fede il timbro postale.


    Partecipante
    kasper del #46828

    Io invece ho trovato questa indicazione:

    Entro il termine indicato le controdeduzioni del lavoratore devono pervenire al datore di lavoro; conseguentemente il termine non può ritenersi rispettato quando, pur avendo il lavoratore predisposto le proprie difese prima del suo decorso, la ricezione dell’atto da parte del datore di lavoro avvenga in data successiva.

    Fonte: http://www.studiocassone.it/guide-lavoro/licenziamenti-e-sanzioni-disciplinari/giustificazioni-del-lavoratore


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #46829

    Grazie Kasper, questa mi mancava.. anche se lo trovo insolito visto che nei 5 giorni sono compresi anche i festivi e le domeniche è difficilissimo rispondere nei termini clacolando i giorni della raccomandata.

    A questo punto credo che convenga anticipare a mezzo fax la raccomandata, così non sbagliamo di certo…

    Ps e se il datore non ritira subito la raccomandata cosa succede?

consulenza
Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.