Socio collaboratore in SPA ?


  • Partecipante
    antonellaf del #44401

    Da dove cominciare… allora, sono una ex informatrice del farmaco ed ho l’abilitazione all’esercizio della Professione di Farmacista, in più ho una buona preparazione nell’ambito delle scienze erboristiche e della fitoterapia.
    Durante le mie ricerche di nuova occupazione mi è stata fatta la seguente proposta da parte di una grande erboristeria: diventare socia di questa SPA (acquistando l’1% delle azioni) per poi poter collaborare in negozio sia come addetta alle vendite ed eventualmente occupandomi anche di altre mansioni tipo la gestione del loro sito e del database clienti. Quando ho chiesto quale sarebbe stato il mio inquadramento e la mia retribuzione ho ottenuto risposte molto vaghe, del genere: dipende da come lavori e da quanto lavori. Nessuna cifra minima di riferimento, nessun accenno ad un eventuale tipo di contratto, so solo che dovrei ricorrere ai contributi INPS ripartiti, quindi parte a carico mio e parte a carico della SPA. Io sento puzza di bruciato. Cosa rischio, cosa posso aspettarmi, cosa possono avere in mente?
    Qualcuno mi illumini per favore, grazie.


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #46939

    Ciao Antonella, io credo che l’intenzione dell’azienda sia quella di farti un contratto di collaborazione come socia, quindi una sorta di cocopro o cococo, non dche si tratti di associazione in partecipazione, anche perchè con la riforma è stato molto ristretto il campo di applicazione. Nel primo caso i contributi INPS per la gestione separata sarebbero a carico dell’azienda per 2/3 e a carico tuo per 1/3. Nel secondo caso la percentuale è 55% e 45%. Nell’uno e nell’altro caso non avresti diritto a ferie, permessi, 13a, 14a, TFR ecc. e solo in modo marginale a malattia, maternità e ammortizzatori sociali.

    Nel secondo caso potresti partecipale agli utili della società, ma anche eventualmente alle perdite! Quindi fai attenzione a ciò che firmi, magari consulta un sindacato o un professionista di fiducia prima… 😉


    Partecipante
    antonellaf del #46940

    Grazie mille Antonio, prima di firmare qualsiasi tipo di contratto lo farei comunque supervisionare ad un legale di fiducia esperto un diritto del lavoro, volevo avere giusto un parere in anteprima, per così dire… per quanto riguarda un possibile ammontare della retribuzione però al momento continuo a brancolare nel buio


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #46941

    Purtroppo per quanto riguarda la parte retributiva non posso aiutarti in quanto per i collaboratori non c’è una paga di riferimento, ma l’accordo è preso prima di iniziare la collaborazione sulla base del lavoro da svolgere, l’orario medio di lavoro ecc.

consulenza
Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.