sostituzione durante uno sciopero


  • Partecipante
    taraparso del #43907

    Salve,
    faccio parte come dipendente a tempo determinato di un’agenzia formativa che, all’interno di una ATI, ha in appalto il servizio di orientamento di un centro per l’impiego. Io e le mie colleghe abbiamo aderito allo sciopero del 6 di Maggio e l’amministrazione provinciale con un ordine di servizio ci ha sostituito con un operatore, a partita IVA, di una delle agenzie formative facente parte dell’ATI. Facendo riferimento alle sentenze della Cassazione è possibile ravvedere un comportamento antisindacale (art 28) da parte della Pubblica Amministrazione? E’ possibile sostituire un lavoratore con un altro non appartenente alla solita azienda anche se facente parte dell’ATI gestore dell’appalto?


    Partecipante
    gabrieledagostino del #45306

    Salve dovrebbe dare un occhiata alla legge L. 15-7-1966 n. 604 norme sui licenziamenti individuali, e poi fare riferimento anche all’art.28 dello statuto dei lavoratori,dopodichè il mio consiglio è quello di farsi tutelare da un buon sindacato di categoria ed avviare una vertenza al più presto mettendo in atto sempre l’art.18 dello statuto dei lavoratori.


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #45307

    Ciao Taraparso, se hai in appalto i servizi immagino che non sei un dipendente diretto, quindi credo che l’ente abbia il diritto di sostituirvi se siete assenti, per non sospendere i servizi. Se invece è stato il tuo datore di lavoro a sostituirvi si tratta di una chiara condotta antisindacale, in quest’ultimo caso potreste rivolgervi ad un sindacato per veder tutelato il vostro diritto allo sciopero..

consulenza
Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.