Strana collaborazione


  • Partecipante
    adam77 del #44908

    Salve a tutti,
    sono nuovo del forum e vi chiedo aiuto per comprendere meglio la mia situazione lavorativa. In pratica sono collaboratore a partita IVA presso un unico committente da diversi anni. Per i primi anni mi venne proposto un contratto dove si dichiaravano le competenze, l’impegno, le date e le tariffe. Da un paio di anni questo contratto non viene più redatto. Comunque sia a fine mese emetto fattura che viene, quasi puntualmente, pagata. La tariffa che mi viene riconosciuta è abbastanza alta, le responsabilità e il contatto con il cliente sono parecchio elevate e il tempo libero che mi rimane è ben poco. Per questo motivo, principalmente, mi ero deciso di abbandonare questa attività lavorativa per dedicarmi ad altro lavoro e volevo capire cosa questo comportasse. Devo dare un preavviso? devo occuparmi di trovare chi mi sostituisca? Devo garantire una continuità per il lavoro svolto fin’ora? Grazie mille a chi mi saprà rispondere e saluti a tutti. 😉


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #48927

    Il fatto che lavori a partita IVA e che non hai firmato nessun contratto per questa “collaborazione” ti libera da qualsiasi vincolo. Per curiosità, rispettavi orari di lavoro determinati, usavi sempre la stessa postazione di lavoro, avevi ordini impartiti da un superiore per caso? Se è così ci sarebbero anche gli estremi per fare una vertenza in quanto si tratterebbe di un lavoro subordinato mascherato.


    Partecipante
    adam77 del #48928

    Grazie mille Antonio per la risposta, rispondendo alle tue domande non posso dire che rispetto orari fissi in quanto nessuno li ha e non c’è controllo, tuttavia se si arriva tardi si subisocono commenti e frecciatine. Il computer e la postazione sono fornite dall’azienda, ho la mia scrivania ecc ecc. Chiaramento non posso esimermi da ciò che il “capo” chiede, cose comqune inerenti sempre il mio mestiere.
    Mi chiedo quindi come potrei provare queste cose? Io per il momento mi sono limitato a salvare tutte le mail ricevute e inviate dove si evince il tipo di lavoro che svolgo in azienda che è molto più simile ad un lavoro subordinato. Tempo fa abbiamo avuto precedenti di colleghi che, con contratti a progetto, sono riusciti a fare vertenza alla società e vincere la causa mostrando le comunicazioni email.
    Tuttavia io non vorrei fare causa alla società ma vorrei solo uno strumento per eventualmente difendermi da una loro richiesta di risarcimento. Infatti spesso mi sono sentito dire, buttandola sullo scherzo, che io sono in debito con loro e che avrei molto da rendere alla società.
    In ultimo ho letto che, non avendo un contratto di prestazione di servizio sarei al limite del lavoro in nero, in realtà fatturando tutti i mesi pago le tasse e sono assolutamente in regola.

    n grosso saluto e grazie per il prezioso servizio che fornite.

consulenza
Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.