Termine contratto


  • Partecipante
    alessandro685 del #43972

    Salve a tutti, volevo porvi un quesito.
    Io ed un mio collega siamo stati assunti a gennaio presso una cooperativa sociale onlus come autisti soccorritori con CCNL 4° livello della durata di tre mesi.
    A marzo ci è stato rinnovato di altri tre mesi e ieri ci hanno comunicato che da giovedi io ed il mio collega siamo a casa. Ci hanno anche detto di riconsegnare in fretta le divise che lunedi prossimo inizieranno altri due al nostro posto.
    E’ impugnabile la cosa? C’è un preavviso che devono dare o possono lasciar scadere così il contratto? E possono far scadere un contratto ed assumere subito qualcuno ancora a tempo determinato?
    C’è anche da dire che noi dovevamo fare 10 turni da 24 ore cadauno ogni 4 settimane, che equivalgono a 11/12 turni da 24 ore cadauno con un totale di ore tra le 264 e le 288 al mese. Però in busta ce ne pagavano al max 180 perchè decevano che di più non potevano pagarcene e se non ci stava bene la porta sapevamo dov’era…
    Non ci hanno mai fatto timbrare un cartellino ed i turni ce li dicevano a voce e dovevamo scriverceli noi…


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #45473

    Ciao Alessandro, messa così sembra proprio che tu e il tuo collega potete far valere il diritto di precedenza… la richiesta andrebbe fatta per iscritto al datore di lavoro. Però io in questi casi consiglio sempre di portare tutta la documentazione ad un sindacato, questo perchè le cose possono variare in base al tipo di contratto sottoscritto…


    Partecipante
    giuseppe76 del #45474

    Salve a tutti, volevo porvi un quesito.
    Sono il titolare di un ristorante pizzeria, attività tipicamente stagionale dalle mie parti, che ha subito fisiologicamente una contrazione del lavoro a partire da metà settembre circa.
    Detto questo ho dei dipendenti assunti con contratto a tempo determinato la cui scadenza è il 31/10/2011, ma per le ragioni suindicate ho necessità urgenti di risolvere il rapporto di lavoro, per poi magari continuare con loro a chiamata.
    Pare che per questo tipo di contratto non è previsto il licenziamento se non per giusta causa.
    Cosa mi potreste consigliare?
    Saluti e buon lavoro.


    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #45475

    Ciao la soluzione sarebbe la risoluzione consensuale, cioè datore e lavoratore risolvono consensualmente il contratto prima del termine preventivato. Il problema potrebbe sorgere se i dipendenti hanno intenzione di richiedere la disoccupazione, perchè l’Inps potrebbe fare storie. Oppure si potrebbe anticipare la scadenza andando a modificare direttamente la comunicaziokne di assunzione, avvisando sempre prima il lavoratore. Qui il lavoratore non rischia, ma potresti andare in sanzione per la comunicazione di rettifica in ritardo. Parlane col tuo consulente del lavoro 🙂


    Partecipante
    carla binci del #45476

    un’altra soluzione sarebbe quella di recarsi, tutti, datore di lavoro e dipendenti, dal sindacato e trovare una soluzione concordata che non pregiudichi il diritto alla disoccupazione ordinario o a requisiti ridotti.
    Il datore di lavoro se, veramente, ha una consistente contrazione dell’attività può licenziare i dipendenti che, sempre che lo vogliano, possono stipulare un’ altra tipologia di contratto ;
    ma tutto ciò …con un verbale di accordo sindacale che tuteli i diritti di tutte le parti 😯

consulenza
Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.