Tfr + arretrati dopo il licenziamento

Pubblicato in: Argomenti vari


  • Partecipante
    triotrio del #44318

    Salve,
    a metà aprile sono stato licenziato dalla mia azienda. E’ da ottobbre che non percepisco lo stipendio e tra arretrati e buona uscita ho un credito di circa 13000 euro.
    Poichè il proprietario è anche un amico, mi fido di lui e so che piano piano mi darà la somma dovuta.
    La mia domanda però è questa, non avendo intenzione di rivolgermi a sindacati o avvocati e avviare delle procedure per riscuotere il credito, in futuro se ci saranno problemi avrò diritto ai miei soldi? O esiste una sorta di “prescrizione”?

    Grazie mille


    Partecipante
    carla binci del #46684

    purtroppo anche se ti fidi del tuo amico hai dei tempi da considerare: le mensilità si prescrivono in 1 anno ai fini del pagamento dal Fondo di garanzia Inps ; significa che a partire dal ottobre 2011 devi attivarti entro 12 mesi tramite un atto giudiziario per interrompere la prescrizione. per il T.F.r hai una prescrizione di 5 anni dalla cessazione del rapporto di lavoro ; le indennità come ferie non god, preavviso ecc. il fondo di garanzia Inps non paga. 😕


    Partecipante
    triotrio del #46685

    Capito, grazie Carla.
    Comunque per quanto riguarda il Fondo Inps, io sapevo che in caso di fallimento
    dell’azienda, mi veniva rimborsato il T.F.R e solo le ultime 3 mensilità, ma forse
    mi sbaglio.

    Grazie ancora


    Partecipante
    carla binci del #46686

    si, ma è quanto ti ho detto , comunque rimane anche in quel caso la prescrizione ❗

consulenza
Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.