Tonius64

Risposte nei forum create

Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 23 totali)
  • Partecipante
    Tonius64 del · in risposta a: Ultima mese ASPI #54023

    E’ stato sufficiente l’aspi-com infatti hanno poi pagato nei tempi prospettati. Anzi mi sono trovato anche un pagamento per 2 gg di ottobre, che tuttavia non mi spiego se considero che la prima rata è partita il 1°ottobre 2014. Tranne se hanno tenuto conto dei 2giorni fino al protocollo della comunicazione dello stato di disoccupazione. Può essere così?

    Partecipante
    Tonius64 del · in risposta a: Ultima mese ASPI #49332

    E quindi probabile che la pratica rimanga li, senza esito fin quando non andrò alla sede inps di competenza per risolvere?
    Sempre le solite cose all’italiana..

    Partecipante
    Tonius64 del · in risposta a: Info NASPI #49203

    Quindi mi sembra di capire che, al momento, alla fine dell’aspi non c’è possibilità di richiedere un prolungamento del sussidio, neanche se lavori per un breve periodo come succedeva con l’aspi.

    Partecipante
    Tonius64 del · in risposta a: Richiesta Aspi #48525

    Abbiamo trattato i casi di lavoro parasubordinato o a ritenuta d’accoto che riducono ma non sospendono l’aspi con l’obbligo di comunicazione all’inps. Nel caso invece di lavoro dipendente l’aspi si sospende e/o riprende(in base al contratto) d’ufficio senza necessità di comunicazioni. E cosi?
    Se il lavoro dipendente è dopo il 1° maggio in caso di termine contratto, riprende l’aspi o la naspi?
    Grazie come sempre

    Partecipante
    Tonius64 del · in risposta a: Richiesta Aspi #48523
    spartacus wrote:
    Facciamo un po\’ di chiarezza in un argomento ostico per tutti, anche per gli impiegati inps che notoriamente sono impreparati su tutto figuriamoci si queste cose. Se sei percettore di aspi nel caso di lavoro parasubordinato (co.co.pro) oppure a ritenuta d\’acconto (lavoro autonomo) non si perde il diritto all\’indennità solo nel caso in cui non si superano i limiti di reddito per la conservazione dello status di disoccupato: per i parasubordinati € 8 mila e per gli autonomi € 4800. In entrambi i casi, pena la decadenza, il percettore deve informare l\’inps, entro 30 giorni dall\’inizio dell\’attività, il reddito irpef (cioè al netto dei contributi inps) presunto annuo che andrà a percepire dall\’attività di lavoro parasubordinato/autonomo. L\’indennità verrà decurtata dell\’80% dei redditi che si presume di guadagnare. Ovviamente, nel corso dell\’anno, se ci saranno scostamenti dal reddito presunto, il percettore potrà fare una nuova dichiarazione sia al rialzo che al ribasso, con conseguenza che l\’indennità sarà rapportata a tale nuova segnalazione.

    Ripropongo in maniera spero, più chiara, la domanda precedete

    Quindi cio significa che se il lavoro è temporaneo mettiamo 2 mesi e guadagnerò 400 euro al mese l’importo che dovrò dichiarare come reddito irpef annuo.(al 31/12/2015) al netto dei conributi Inps di quanto sarà? Calcolato questo importo l’80% rappresenta ciò che mi verrà decurtato dall’importo che prendo come aspi. Giusto?
    Quindi quantificando di quanto mi verrebbe decurtato dall’aspi che prendo?
    Inoltre mi confermi che dal contratto, o a progetto o a ritenuta d’acconto, ho l’obbligo nei 30gg successivi di comunicarlo attraverso la comunicazione del reddito annuo. Giusto?
    Grazie per l\’attenzione

    Partecipante
    Tonius64 del · in risposta a: Richiesta Aspi #48519
    spartacus wrote:
    Facciamo un po\’ di chiarezza in un argomento ostico per tutti, anche per gli impiegati inps che notoriamente sono impreparati su tutto figuriamoci si queste cose. Se sei percettore di aspi nel caso di lavoro parasubordinato (co.co.pro) oppure a ritenuta d\’acconto (lavoro autonomo) non si perde il diritto all\’indennità solo nel caso in cui non si superano i limiti di reddito per la conservazione dello status di disoccupato: per i parasubordinati € 8 mila e per gli autonomi € 4800. In entrambi i casi, pena la decadenza, il percettore deve informare l\’inps, entro 30 giorni dall\’inizio dell\’attività, il reddito irpef (cioè al netto dei contributi inps) presunto annuo che andrà a percepire dall\’attività di lavoro parasubordinato/autonomo. L\’indennità verrà decurtata dell\’80% dei redditi che si presume di guadagnare. Ovviamente, nel corso dell\’anno, se ci saranno scostamenti dal reddito presunto, il percettore potrà fare una nuova dichiarazione sia al rialzo che al ribasso, con conseguenza che l\’indennità sarà rapportata a tale nuova segnalazione.

    Quindi cio significa che se il lavoro è temporaneo mettiamo 2 mesi e guadagnerò 1000 euro( per i 2 mesi di lavoro) quest’importo è quanto dovrò dichiarare come reddito irpef annuo.? Di questo importo l’80% rappresenta ciò che verrà decurtato dall’importo che prendo come aspi. Giusto?
    Se è cosi l’importo sarebbe di 800 euro(come reddito irpef annuo). Ora se prendo un’aspi di 900 euro, di fatto, di quanto verrà ridotto l’importo per i 2 mesi di lavoro?
    Grazie per l’attenzione

    Partecipante
    Tonius64 del · in risposta a: Richiesta Aspi #48517

    Grazie sempre per la tua disponibilità spartacus.
    Ho necessita di riepilogare quanto gia chiesto, mi sembra proprio da me.
    I contratti a progetto sospendono l’aspi?
    I contratti a ritenuta d’acconto, invece, no. nei limiti di 2800 euro l’anno senza necessità di comunicare niente all’inps. Giusto?
    Lo chiedo perchè sono andato all’inps di appartenenza facendo queste domande e tra telefonate e consultazioni, di un’incerto impiegato addetto(meno male) hanno finito con l’aumentare la confusione o farmi ritornare i dubbi. 😥

    Partecipante
    Tonius64 del · in risposta a: Richiesta Aspi #48510
    spartacus wrote:
    Questo vale per l\’aspi ed è assolutamente vero. Ma la discussione era legata alla Naspi.

    Quindi considerando che a me l’aspi terminerà a settembre, in effetti, non potrò richiedere piò nulla a nessuna condizione?

    Partecipante
    Tonius64 del · in risposta a: Richiesta Aspi #48507
    \mariolaagata\ wrote:
    ,

    ho trovato in rete questa informazione e un falso oppure e fattibile?

    \”C’è la possibilità che dopo aver preso 8 mesi di disoccupazione, se riuscite ad avere un altro contratto di lavoro, anche di un solo giorno, abbiate la possibilità di accedere nuovamente all’ASpI per altri 8 mesi. Infatti se ci sono tutti i requisiti necessari, è possibile considerare le stesse 52 settimane lavorative utilizzate per accedere alla prima ASpI, senza più nemmeno tener conto dell’anno mobile.\”

    http://www.previdenzafacile.com/sostegno-reddito/cosa-ce-dopo-la-disoccupazione-aspi//quote

    Come chiede mariola è vera questa notizia?
    Grazie

    Partecipante
    Tonius64 del · in risposta a: ISEE 2015 #49101

    @spartacus wrote:

    Si, vai su “GESTIONE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA”, li puoi gestire la dsu se non è stata ancora definitivamente calcolata.

    Nella “Gestione del fascicolo” non è disponibile nessun protocollo.(anche inserendolo nella ricerca) Posso solo consultarlo ed è allo stato di attesa dati come dicevo prima. E’ presto o è da considerarsi calcolata? e quindi non più gestibile?
    Grazie sempre

Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 23 totali)