Ddl Semplificazioni bis, le novità per il lavoro

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Proseguendo l'opera del Decreto Semplifica Italia, lo scorso 16 ottobre il CdM ha varato un nuovo Disegno di Legge denominato ddl semplificazioni bis

Lo scorso 16 ottobre il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge recante le nuove misure sulla semplificazione a favore dei cittadini e delle imprese proposte dal Ministro per la Pubblica amministrazione e semplificazione, di concerto con il Ministro dello Sviluppo economico. Il provvedimento in materia di semplificazione è il proseguimento del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, cd “Semplifica Italia”.

Il Disegno di Legge che ora dovrà passare alle Camere contiene piccole e grandi novità che permetteranno di ridurre gli oneri amministrativi gravanti sulle imprese, stimati in 26,01 miliardi di Euro all’anno. Per quanto riguarda la materia del lavoro, il Ddl interviene semplificando la materia della sicurezza sul lavoro, il DURC, i certificati d’infortunio e i buoni lavoro.

Durc per le imprese

Si stabilisce che il DURC è sempre acquisito d’ufficio; che il DURC rilasciato per i contratti  pubblici di lavori, forniture e servizi ha validità di 180 giorni dalla data di emissione e che non deve essere richiesto per ogni singolo contratto, mantenendo la propria validità nei confronti di tutte le stazioni appaltanti e gli enti aggiudicatori.

Invio telematico delle certificazioni di infortunio da parte dei medici

La disposizione completa il processo di telematizzazione delle trasmissioni delle certificazioni di malattia, già realizzate tra medici di medicina generale e INPS, ed estende il principio della trasmissione telematica del medico certificatore anche per i casi di certificato di infortunio e di malattia professionale.

Buoni lavoro per i disoccupati di lunga durata

Il primo comma della disposizione estende l’utilizzo dei buoni lavoro per i disoccupati di lungo periodo anche per l’anno 2012, senza tuttavia produrre effetti sulla finanza pubblica. Il secondo comma risolve un problema di coordinamento normativo in modo da sottoporre i buoni lavoro utilizzati dall’impresa familiare al regime contributivo e assicurativo previsto dalla disciplina generale sul lavoro accessorio.

Sicurezza sul lavoro

La parte più corposa in materia di lavoro del Ddl semplificazioni è contenuta al capo I denominata “semplificazione di adempimenti formali in materia di sicurezza sul lavoro”, nella quale si vanno a semplificare tutta una serie di procedure che riguardano esclusivamente gli adempimenti formali, ma non si toccano ovviamente gli aspetti sostanziali della sicurezza sui luoghi di lavoro, la cui effettività viene anzi rafforzata. In sintesi, “meno carta e più sicurezza”. Per questa parte vi rimandiamo ala lettura del Disegno di Legge sotto allegato.

  Ddl semplificazioni bis (86,4 KiB, 434 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti