Decreto Semplificazioni in materia di lavoro, guida dei CdL

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


La guida della Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro al D. Lgs 151/2015 cd Decreto Semplificazioni in materia di lavoro

Il decreto legislativo del 14 settembre 2015 n. 151 entrato in vigore il 24 settembre, meglio noto con il nome di Decreto Semplificazioni, reca le disposizioni di razionalizzazione e semplificazione delle procedure e degli adempimenti a carico di cittadini e imprese, nonché altre disposizioni in materia di lavoro e pari opportunità.

Il 6 ottobre la Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro ha rilasciato una prima circolare/guida sul tema, soffermandosi in particolar modo, sulle modifiche relative al collocamento mirato dei lavoratori disabili, sugli interventi in materia di sicurezza sul lavoro e sulla riscrittura della disciplina di convalida delle dimissioni.

La Fondazione sottolinea come soprattutto l’ultimo provvedimento, ovvero quello in tema di dimissioni, è quello più difficile da digerire e di cui forse se ne sentiva meno il bisogno, stante anche le recenti novità sul tema introdotte dalla Legge n. 92/2012, in quanto introduce una nuova modalità, esclusivamente telematica, per rassegnare le dimissioni. La novità sarà comunque efficace solo in seguito all’emanazione, entro il 24 novembre 2015, di apposito decreto attuativo.

La Circolare quindi passa ad esaminare tutti gli interventi operativi dal 24 settembre, data di entrata in vigore del provvedimento in oggetto. In primis il riordino delle assunzioni di lavoratori con disabilità attraverso chiamata nominativa. A decorrere dal 1 gennaio 2017 le aziende che occupano tra i 15 e i 35 dipendenti saranno tenute ad assumere un lavoratore disabile entro i sessanta giorni dall’insorgenza dell’obbligo esattamente come gli altri datori di lavoro.

Per quel che riguarda la sicurezza la Fondazione sottolinea come sia importante rilevare l’inclusione dei lavoratori accessori, con committenti professionisti o imprenditori, tra i soggetti destinatari delle disposizioni in materia di tutela dei lavoratori. Infine la circolare segnala ulteriori semplificazioni, ma che entreranno in vigore solo successivamente, quali l’abrogazione dell’obbligo di inoltro di certificazioni in caso di infortuni e del relativo registro.

  Circolare numero 19/2015 Fondazione Studi (565,0 KiB, 2.794 download)

Fonte: www.consulentidellavoro.it

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti