Navigazione:Guide

Alcune guide utili a lavoratori, imprese e addetti ai lavori

Il contratto di lavoro

Il contratto di lavoro è un contratto di scambio giacchè il lavoratore si obbliga a mettere a disposizione del datore la sua attività lavorativa, mentre il datore si obbliga a corrispondere la prestazione.

Tutela dei soggetti diversamente abili

Il nostro ordinamento riconosce delle tutele specifiche ai cittadini disabili in modo da compensare la loro ridotta capacità di lavoro con maggiori possibilità di sostentamento e guadagno.
Si definiscono persone con disabilità coloro che presentano una minorazione fisica, psichica o sensoriale stabilizzata o progressiva che causa difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa. La disabilità è grave se è tale da ridurre l’autonomia personale, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente e continuativo

I contratti di solidarietà

I contratti di solidarietà sono dei contratti collettivi stipulati tra datore di lavoro e sindacati il cui scopo è di favorire l’occupazione; sono disciplinati dalla L 863/1984 di conversione del D.L. 726/1984 che prevede due diverse tipologie:

* contratti di solidarietà difensivi che sono diretti ad evitare la riduzione del personale;
* contratti di solidarietà espansivi finalizzati ad incrementare l’occupazione.

I Tirocini formativi e di orientamento – Stage

I tirocini formativi e di orientamento sono stati introdotti dalla L. 196/1997 in sostituzione delle precedenti tipologie di stages. Si tratta in pratica, di strumenti che servono a favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro mediante l’avvicinamento fra mondo dell’istruzione e della formazione e mondo del lavoro.

Pur non essendo dei veri e propri rapporti di lavoro, consentono l’inserimento del tirocinante nel contesto aziendale. Il fine per cui sono stati creati questi tirocini è, infatti quello di consentire che il lavoratore venga assunto con contratto di lavoro subordinato dall’azienda al termine del tirocinio stesso.

I criteri e le modalità di svolgimento sono contenuti nel D.M. 142/1998 anche se, l’effettiva disciplina è demandata alle singole regioni. Pertanto, la normativa nazionale troverà applicazione solo in assenza di una specifica disciplina a livello regionale.

Il decreto ministeriale 142/98, all’art. 1 stabilisce chiaramente che la finalità dei tirocini formativi è quella di “realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro” mentre, i tirocini di orientamento quello di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro.

dimissioni in bianco

Le dimissioni del lavoratore

Ogni lavoratore ha la facoltà di recedere dal contratto di lavoro stipulato col datore di lavoro trasmettendogli una lettera di dimissioni scritta in forma libera.

La disciplina del recesso del lavoratore è contenuta nel codice civile agli artt. 2118 e 2119:

* se il rapporto di lavoro è a tempo determinato, le dimissioni prima della scadenza del contratto non sono ammesse a meno che non si verifichi una giusta causa.
* se il rapporto è a tempo indeterminato, le dimissioni sono legittime anche se non si forniscono specifiche motivazioni; l’unico limite da rispettare è dato dal periodo di preavviso stabilito dal contratto collettivo, salvo la ricorrenza di una giusta causa.

Le ferie

L’istituto delle ferie è previsto dall’art. 36 Cost che sancisce il diritto del lavoratore a fruire di ferie annuali retribuite.

La previsione di un periodo di riposo annuale è diretta a tutelare interessi superiori, quali la salute del lavoratore consentendogli di recuperare le energie psico-fisiche usurate dal lavoro nonchè di partecipare più incisivamente alla vita familiare e sociale.

1 12 13 14