Quadro normativo INPS sui Buoni Lavoro per il lavoro occasionale di tipo accessorio

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


La circolare fornisce indicazioni in merito alle innovazioni normative sul lavoro occasionale di tipo accessorio per dare operatività al sistema buoni lavoro

Con la circolare n. 88 del 9 luglio 2009, l’INPS fornisce indicazioni dettagliare in merito alle novità normative in materia di lavoro occasionale di tipo accessorio per dare piena operatività al sistema di regolazione dei “buoni lavoro”.

In particolare l’INPS, specifica tutte le tipologie di attività, di prestatori e di committenti, come individuati dalla più recente evoluzione del quadro normativo.

  1. Prestatori: studenti, casalinghe, pensionati e percettori di prestazioni di integrazione salariale e di sostegno del reddito
  2. Attività: manifestazioni sportive, culturali, fieristiche o caritatevoli e di lavori di emergenza o di solidarietà
  3. Committenti: tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità montane e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali,regionali e locali, le Amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale, l’ARAN (Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni) e le Agenzie di cui al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300

Alla circolare è allegato un ottimo schema riepilogativo dal quale molto semplicemente si riescono a comprendere gli ambiti e le modalità applicative del lavoro occasionale di tipo accessorio.

Circolare numero 88 del 09/07/2009 - Allegato n. 1 Circolare numero 88 del 09/07/2009 - Allegato n. 1 Circolare numero 88 del 09/07/2009 - Allegato n. 1

Allegati:

  Circolare INPS numero 88 del 09-07-2009 (188,1 KiB, 1.782 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti

  • nicola

    deve arrivare tra un mese una badante per mia madre vorrei sapere come fare per pagarla con i buoni lavoro. La suddetta sta in Italia circa 6 mesi . grazie anticipatamente

    • Ciao Nicola, i buoni lavoro possono essere utilizzati solo per i lavori occasionali di tipo accessorio, quindi penso sia improbabile che tut possa usarli per un lavoro che dovrà protrarsi per sei mesi circa. A meno che le prestazioni avvengano saltuariamente, dovrai instaurare con la badante un vero e proprio rapporto di lavoro, che comunque viene regolato da leggi specifiche. Ti consiglio di rivolgerti a qualche patronato, ve ne sono diversi specializzati in materia.

  • Fulvia

    spero che questo sia il metodo giusto per porre una domanda. Alla signora che viene occasionalmente da me per fare le pulizie, alla quale normalmente pago i buoni inps, non ho sbadatamente pagato i buoni per la prestazione di dicembre 2009. sono ancora in tempo per pagarglieli in modo che risultino nel suo reddito 2009? grazie

  • Ciao Fulvia, devo ammettere che mi hai messo in difficoltà con questa domanda in quanto io non sono un fiscalista, il mio consiglio è di chiedere direttamente al numero verde 803 164, nel quale c’è una apposita sezione per i Buoni Lavoro. Spero che loro sappiano risolvere il tuo enigma! Magari facci sapere cosa ti rispondono…

  • Fulvia

    grazie Antonio, lo farò e vi farò sapere.

  • foraci daniele salvatore

    salve io vorrei chiedere cortesemente se posso pagare con dei buoni lavoro inps un ragazzo per venire a pulirmi il magazzino che si è allagato. preciso che la casa è ancora in costruzione, e la ditta che mi fa i lavori non vuole farlo. ed io per motivi fisici non riesco a farlo. preciso che per togliere il fango e i vari detriti che sono entrati dentro ci vorranno due o tre giorni circa. grazie

  • La normativa prevede espressamente i casi di emergenza, quindi penso che non ci siano problemi. Il ragazzo è uno studente? Se si allora rientra in pieno nella legge.. comunque si rivolga all’INPS, sono loro che devono fornirle i buoni lavoro, quindi…

    • Marco

      Lal Legge prevede tutti i lavori occasionali

  • Sorteni

    Una cortesia,
    qualcuno sà poi come ci si deve comportare in fase di dichiarazione redditi 730= ?

    Io attualmente ho un lavoro principale come fonte di reddito, poi per passione/ necessità svolgo l'aiuto pizzaiolo e usufruisco di questo buoni lavoro,
    ma questo reddito lo devo riportare in fase di dichiarazione redditi ?
    Grazie

    • Ciao Sorteni, io non sono un fiscalista, però a quanto ne so i buoni lavoro sono già tassati alla fonte. Comunque ti consiglio di rivolgerti ad un CAF, loro sapranno aiutarti sicuramente.